Pigri si nasce, mica si diventa: a sorpresa il cervello decide tutto

14 settembre 2015, Micaela Del Monte
Pigri si nasce, mica si diventa: a sorpresa il cervello decide tutto
L'attività fisica non fa per noi. Ogni volta infatti che andiamo in palestra o ci "costringiamo" a muoverci il nostro cervello ci rema contro e si ribella alla nostra decisione.

Il nostro sistema nervoso infatti non gradisce per niente questo tipo di abitudini.

Il cervello è programmato per usare il minimo di energia possibile e, pur di risparmiare, è in grado di modificare e ottimizzare i nostri movimenti istante dopo istante, anche mentre siamo impegnati in un’attività fisica “base” come camminare. Lo dimostra uno studio pubblicato su Current Biology dai ricercatori canadesi della Simon Fraser University. 
 
Per svelare il meccanismo biologico alla base della pigrizia, è bastato chiedere ad alcuni volontari di camminare con indosso un esoscheletro robotico che rende difficoltoso il normale movimento aumentando la resistenza a livello del ginocchio. Dopo pochi minuti, i volontari "hanno modificato la loro camminata in modo da raggiungere un nuovo bilancio energetico ottimale, anche se questo significava risparmiare pochissimo, perfino meno del 5%", hanno spiegato i ricercatori. Ciò vuol dire che il consumo energetico non è solo una conseguenza dei nostri movimenti, ma un fattore che li condiziona. 
 
"Monitorare e ottimizzare il consumo di energia in modo rapido e accurato è una caratteristica chiave del nostro sistema nervoso", ha affermato la coordinatrice dello studio Jessica Selinger, che conclude ironicamente: "bisogna essere intelligenti per essere pigri". 

La ricerca proseguirà ora per capire come il nostro organismo sia in grado di misurare in tempo reale il consumo energetico associato ai movimenti, riuscendo poi a coordinare un processo così complesso. ''Camminare - ha spiegato Donelan - richiede la coordinazione di decine di migliaia di unità motrici muscolari: come riusciamo a trovare velocemente la combinazione ottimale?''.
caricamento in corso...
caricamento in corso...