Kate Winslet dedica il suo Bafta alle ragazze a caccia di certezze

16 febbraio 2016 ore 17:27, intelligo
di Anna Paratore

E’ provato, esistono donne belle, intelligenti e di talento, alla faccia di chi ha sempre sostenuto che se sei bella devi anche essere oca.  E’ di ieri la notizia che l’incantevole Kate Winslet ha dedicato il suo premio BAFTA ( British Academy of Film and Television Arts)  a tutte le ragazze che dubitano di se stesse, rammentando un suo insegnante che all’epoca della scuola di teatro le disse che nel futuro avrebbe dovuto accontentarsi di parti per “ragazze grasse”.  
Kate Winslet ha appena vinto “l’oscar inglese” come miglior attrice non protagonista per la sua performance in Steve Jobs, il film dedicato al fondatore della Apple recentemente scomparso a causa di un cancro che lo affliggeva da anni. Nell’occasione, Kate ha ricordato di quante volte, quando era solo una ragazzina un po’ curvy, le sue certezze furono messe in dubbio dalle critiche degli altri. “Avevo solo 14 anni”, ha raccontato Kate durante una conferenza stampa, “quando un mio professore d’arte drammatica mi disse chiaramente che avrei anche potuto fare bene in futuro come attrice, ma solo se partivo dal presupposto che dovevo accontentarmi delle parti per grassottelle”.  

La Winslet ha poi aggiunto: “Fu un momento molto difficile, e ogni volta che ci penso mi vengono in mente tutte quelle adolescenti o quelle giovani donne che si sentono sminuire da un insegnante, un amico, un genitore, o semplicemente da qualcuno che ha voglia di mettere bocca a sproposito nella loro vita. A tutte loro dedico questo splendido premio, e dico di continuare ad andare avanti per la loro strada, ignorando chi tenta di sminuirle. Io ho faticato molto per riuscirci, ma alla fine ce l’ho fatta e ho superato tutte le mie paure e le mie insicurezze. Possono riuscirci anche loro”. Poi, ha concluso: “Quello appena trascorso è stato un anno incredibile per il cinema, e straordinario per le attrici che hanno davvero brillato nelle loro pellicole. Così sono orgogliosa di misurarmi ai prossimi Oscar nella categoria “miglior attrice non protagonista” con attrici del calibro di Alicia Vikander nominata per “The Danish Girl”, Jennifer Jason Leigh nominata per “The Hateful Eight”, Rachel McAdams nominata per “Spotlight” e Rooney Mara nominata per “Carol. Parti tutte recitate in maniera fantastica”.

Kate Winslet dedica il suo Bafta alle ragazze a caccia di certezze
La nomination per Kate è arrivata per la stessa parte che le è valsa il BAFTA, un ruolo nel film di Danny Boyle su Steve Jobs.  Da ricordare che la Winslet è una delle attrici più premiate al mondo. All'età di soli 22 anni, Kate è stata una delle pochissime ad aver ricevuto due candidature all'Oscar (una come miglior attrice non protagonista ed una come miglior attrice). In seguito è stata la persona più giovane ad aver ricevuto sette candidature all'Oscar (uno vinto), rispettivamente all'età di 31 e 33 anni. Ha inoltre conquistato quattro Golden Globe, tre Premi BAFTA, tre Screen Actors Guild, un Premio Emmy, un Grammy Award e un César onorario.
E per fortuna che avrebbe dovuto accontentarsi di parti per ragazze grasse…
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...