Nakefit, suole vegan anti-infradito: il trend dell'estate è made in Italy

16 giugno 2017 ore 15:36, Micaela Del Monte
Non tutti amano le infradito, di certo non sono una delle cose più comode da indossare, ma al mare non ci sono molte altre soluzioni. Almeno fino ad ora. Dite addio alle fastidiose vesciche in mezzo alle dita, arriva infatti Nakefit un'invenzione tutta made in Italy che risolverà il problema. Si tratta di un paio di suole di gomma, idrorepellenti e ipoallargeniche, che consentono di camminare su qualsiasi superficie, anche sassosa, senza farsi male e senza subire scottature. Potrebbero essere quindi usate tranquillamente in spiaggia, in piscina (sono antiscivolo), oppure su un terreno roccioso. Le suole sono facili da indossare e da togliere e gli esperti preannunciano che diventeranno subito il nuovo trend dell’estate. 

SUOLE VEGAN - Si tratta di un prodotto made in Italy, realizzato nel pieno rispetto dei diritti lavorativi delle persone, degli animali e dell’ambiente: per questo Nakefit è un prodotto idoneo anche per chi segue la filosofia vegan e il gimnopodismo, cioè chi decide di camminare scalzo nelle proprie attività quotidiane. Il brevetto e il marchio sono in fase di registrazione, ma le suole si possono già acquistare su Kickstarter, la piattaforma di crowdfunding più famosa del mondo sulla quale stanno raccogliendo i fondi per finanziare l’intero progetto.

TRE MODELLI - Esistono 3 modelli diversi di Nakefit, uno per le donne, uno per gli uomini e uno per i bambini. Sul sito web della campagna di crowdfunding si può acquistare una confezione di ciascun modello contenente 10 paia di suolette al prezzo di 30 euro, combinazioni di due modelli e due confezioni oppure il pack famiglia al costo di 90 euro che contiene 10 paia di suolette per ciascun componente del nucleo familiare. Le consegne sono previste tra luglio e dicembre 2017 e sono già numerose le persone che hanno prenotato le loro Nakefit da mesi: la start up infatti ha già raggiunto la soglia di 140mila euro raccolti, quando l’obiettivo iniziale era di soli 20mila euro: il successo è già assicurato, addio alle care e vecchie ciabatte infradito.

<
>
caricamento in corso...
caricamento in corso...