Che fine ha fatto Debora Caprioglio?

16 marzo 2016 ore 16:11, intelligo
di Anna Paratore

In un’intervista rilasciata lo scorso anno al giornalista che le chiedeva cosa si possa fare per risollevare le malmesse sorti del teatro italiano, ha risposto: “Portare i giovani. Sono il pubblico del futuro e sono molto attenti. Il Teatro è civiltà.” Eppure, pensando ai suoi esordi, nulla faceva presagire che sarebbe diventata un’ottima attrice di teatro, capace di condividere la scena con noti mattatori del palcoscenico come Mario Scaccia, Franco Branciaroli, Mariano Rigillo, Gianfranco Jannuzzo.
Che fine ha fatto Debora Caprioglio?
Debora Caprioglio è nata a Mestre, il 3 maggio del 1968, un giorno in cui evidentemente la fata madrina addetta alla bellezza era particolarmente attenta, e non si fece sfuggire quella bimbetta. Grandi occhi profondi, una chioma di riccioli ribelli, un visetto d’angelo su una fisicità prorompente, attenuata solo dalla piccola statura che però, più che un difetto, in lei appare un pregio, dandole quell’aria da Venere tascabile che tanto attrae. E dovette pensarla così anche un controverso talento cinematografico come Klaus Kinski. Era il 1986 e Debora, appena diciottenne partecipa e vince il concorso “Un volto per il cinema”. Subito dopo, una sera, mentre si trova a cena con sua madre e sua sorella in un noto ristorante, entra Kinski e la nota immediatamente. Dice alla madre di Debora che sta cercando volti nuovi per il cinema e che ha deciso di lanciare sua figlia nel panorama cinematografico internazionale.

E’ un cambiamento notevole nella vita di Debora, soprattutto perché tra i due, nonostante la notevolissima differenza d’età - 42 anni - e le chiacchiere che si fanno sulla vita sregolata di Kinski, nasce una importante storia d’amore. Alla domanda su che tipo d’uomo lui fosse in realtà, Debora ha risposto: “Non comprendevo allora, ma era un grandissimo artista. Aveva un amore maniacale per il cinema, per il suo lavoro. Quando preparava i film o i personaggi, aveva con loro una profonda immedesimazione… Sono stata con lui tre anni, poi la storia si è esaurita soprattutto per colpa della nostra differenza d’età.” E in effetti, vent’anni lei e un po’ più di 60 lui, non rende facile trovare punti d’accordo. Inoltre, sebbene Klaus faccia lavorare Debora in alcuni suoi film, Grandi cacciatori (1988), di Augusto Caminito, e Kinski Paganini (1989), la carriera di Debora non ne ha poi questi grandi benefici, a parte vedere le foto della giovanissima attrice pubblicate da qualsiasi settimanale scandalistico al mondo. Dopo la parentesi Kinski, comunque, arrivano il remake de La maschera del demonio, diretta da Lamberto Bava, e poi Tinto Brass, che la farà conoscere al grande pubblico grazie al film erotico Paprika, del 1991. L’erotismo in Italia ha quasi sempre successo, e Paprika non fa eccezione. La bella Debora diventa improvvisamente uno dei volti – e non solo – italiani più richiesti. Seguono a Paprika il giallo erotico Spiando Marina e il film comico Saint Tropez - Saint Tropez. A questo punto l’attrice sembrerebbe avviata a rinverdire i fasti che furono della Fenech, in quei ruoli comico-sexy che di tanti hanno fatto la fortuna. E invece, no. Debora incontra Francesca Archibugi e interpreta per lei il film drammatico Con gli occhi chiusi. E’ una svolta per la sua carriera che da quel punto non solo evolve verso la recitazione impegnata, ma si dedica direttamente al teatro.

Ma non basta. Debora viene scoperta anche dalla TV, prima partecipando dal 2003 al 2006 a Buona Domenica con Maurizio Costanzo su Canale 5, inizialmente come ospite fisso poi come co-conduttrice. E poi c’è la vita privata. Il 7 settembre 2008, all'età di trentanove anni, l’attrice si unisce in matrimonio con l'attore e regista Angelo Maresca. Nello stesso periodo porta a teatro gli spettacoli "L'Anatra all'arancia" e "Spirito Allegro", dove recita come protagonista al fianco di Corrado Tedeschi. Ha anche un buon successo nel reality L’isola dei famosi, dove partecipa come concorrente e si classifica al secondo posto. Nel 2012 è tra i protagonisti del cinepanettone campione d'incassi Colpi di fulmine, diretto da Neri Parenti, e di Questo nostro amore, serie televisiva in onda su Rai 1. Nell'estate del 2015 è la protagonista della miniserie trasmessa da Rai Premium Isola Margherita, girata nel 1993 ma rimasta inedita per 22 anni, una sorta di “tuffo nel passato”, sia per lei che per i telespettatori.

In questo periodo Debora Caprioglio è in tournée insieme a Gianfranco Jannuzzo con la divertentissima commedia “Lei è ricca, la sposo, la ammazzo”, liberamente ispirata al celebre film del 1971 di Elaine May con Walter Matthau e al racconto di Jack Richtie. Consigliatissima perciò a chi voglia trascorrere qualche ora piacevole a teatro con una buona coppia d’attori.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...