La meningite non si ferma in Toscana, nuovo caso a Pistoia

17 febbraio 2016 ore 14:56, Americo Mascarucci
La meningite non si ferma in Toscana, nuovo caso a Pistoia
Nuovo caso di meningite in Toscana a poche ore dall'annuncio del piano straordinario per le vaccinazioni predisposto dalla Regione.
Un ragazzo di 24 anni è  ricoverato all'ospedale San Jacopo di Pistoia perché affetto da meningite batterica invasiva (infezione in corso di tipizzazione al Meyer). Il giovane, ricoverato nel reparto degenze protette, non era stato vaccinato. A darne notizia è stata l'assessore regionale alla Salute, Stefania Saccardi, intervenendo all'assemblea toscana parlando però di una ragazza, visto che sul principio si era pensato che l'ultimo caso riscontrato riguardasse in realtà un soggetto di sesso femminile.
"La ragazza si trova in discrete condizioni. Dagli esami- ha comunicato l'assessore - è stato rilevato che è stata colpita dal meningococco C, del ceppo St11". Soltanto in un secondo momento la Asl Toscana ha precisato che in realtà si trattava di un ragazzo. Ad oggi sono 12 i casi di meningite che si sono verificati in Toscana nel 2016: 10 da meningococco C, 1 da meningococco B, 1 W. Nel 2015 si sono registrati 38 casi: 31 ceppo C, 5 ceppo B, 1 ceppo W, 1 non tipizzato.   

Come detto la Regione Toscana ha predisposto un piano straordinario per le vaccinazioni. Il piano prevede la vaccinazione gratuita contro il meningococco C per tutti i residenti nell’Asl Toscana centro, a qualsiasi fascia di età appartengano. Poi la riduzione del ticket da 58,23 a 45,52 euro per gli over 45 che risiedono nelle altre due Asl, Toscana nord ovest e sud est, e l' avvio dei protocolli di ricerca coordinati da Ars e Iss per lo studio dei casi e l’individuazione dei portatori sani. 
Queste le novità rilevanti contenute nella delibera approvata ieri dalla giunta, che va sotto il titolo "Prevenzione della diffusione del meningococco C in Toscana. Ulteriori interventi per la promozione della vaccinazione e per lo studio e l’analisi delle possibili cause". Per queste nuove misure è stata preventivata la cifra di 10.020.200 euro. 
"Come Regione Toscana – ha detto l’assessore Saccardi – abbiamo messo in campo tutte le misure, le energie e le risorse necessarie per far fronte a questa che, ripeto ancora una volta, non è un’epidemia, ma comunque una situazione straordinaria. Tutti i cittadini che lo vorranno potranno vaccinarsi, in questa settimana sono in arrivo 350.000 dosi di vaccino. Complessivamente abbiamo stanziato risorse per acquistare altre 800.000 dosi con l'obiettivo di coprire almeno 1,5 milioni di persone. Ancora una volta chiedo la collaborazione di medici di famiglia e pediatri". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...