La marijuana è un affare per Microsoft: "dal seme alla vendita" passandro per le ricette

17 giugno 2016 ore 22:01, Micaela Del Monte
La Microsoft "lancia" la marijuana. L'azienda di Redmond ha infatti annunciato la nascita di una partnership con Kind Financial, una società di Los Angeles specializzata nello sviluppo di software per la gestione di imprese che si occupano di produzione, distribuzione e vendita di marijuana negli Stati Uniti.

La marijuana è un affare per Microsoft: 'dal seme alla vendita' passandro per le ricette
Il principale prodotto di Kind, azienda fondata nel 2013, è un software chiamato Agrisoft Seed to Sale, venduto a coltivatori, aziende ed agenzie governative per permettergli di monitorare tutto ciò che riguarda il settore della marijuana "dal seme alla vendita", come suggerisce il nome con un software che permette quindi di monitorare tutto, dalla crescita e la raccolta di piante fino alla vendita nei negozi. Ci sono anche strumenti per la gestione di biscotti alla marijuana e ricette commestibili, così come il valore nutrizionale. Microsoft è quindi una delle prime grandi aziende i-tech ad essere coinvolta con l’industria della cannabis, un investimento che lascia intendere l’espansione del settore nei prossimi anni.

"Kind ha concordato sul fatto che Azure Government sia l'unica piattaforma cloud progettata per rispettare gli standard governativi degli strettamente regolati programmi di conformità della cannabis", ha commentato Kimberly Nelson, direttrice esecutiva delle soluzioni per i governi a Microsoft. "Non vediamo l'ora di lavorare insieme per aiutare i nostri clienti governativi a lanciare programmi normativi di successo".

La società fondata da Bill Gates ha sede nello stato di Washington, uno dei pochi nei quali è concesso l'utilizzo di cannabis a scopo ricreativo. Complessivamente sono 25 gli stati (più il District of Columbia) che permettono l'uso in specifiche circostanze, principalmente dietro prescrizione medica. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...