Facebook lancia il suo dislike: arriva il pollice verso?

17 settembre 2015, Andrea De Angelis
Piccola, grande rivoluzione per il social network più famoso del mondo. 

Facebook lancia il suo dislike: arriva il pollice verso?
"Un mi piace non si nega a nessuno", quasi fosse un saluto o un bicchiere d'acqua. E per moltiplicare i pollici all'insù c'è chi davvero spende numerose energie. Quasi fossero diventati lo status symbol del nuovo millennio: più ne hai, più conti. 

Chissà cosa accadrà ora che il pollice cambia (anche) verso. Un po' come accade già su youtube, dove gli utenti registrati possono giudicare, proprio come accadeva al Colosseo venti secoli fa, con il pollice la bontà del video.

A segnalare l'assenza del pollice verso erano stati in migliaia, già nel 2009. Così ora Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, ha annunciato che presto arriverà il tasto giusto per dire che no, quel post proprio non ci piace.

"Oggi è un giorno speciale - ha detto Zuckerberg al quartier generale di Menlo Park, in California - probabilmente centinaia di persone si aspettavano quest’annuncio: e adesso posso dire che ci stiamo lavorando, e che siamo molto vicini a testarlo". 

In realtà, ha chiarito Zuckerberg, non è detto che necessariamente ci sarà un tasto per esprimere la contrarietà, per votare pollice verso: è più probabile che ci sarà un meccanismo che permetterà di esprimere un dispiacere nei confronti di contenuti, come lutti o immagini strazianti o notizie tristi, che sono condivise ma che non generano sentimenti di «piacere». Un tasto di «tristezza», insomma, che mostri la nostra sensibilità nei confronti di certi argomenti. 

Non resta che attendere, dunque.
caricamento in corso...
caricamento in corso...