Caos sulle autostrade, sciopero del personale blocca i caselli: info e news

18 aprile 2017 ore 15:06, Americo Mascarucci
Disagi e chilometri di fila sulle autostrade anche a causa dello sciopero indetto dai lavoratori dei caselli autostradali. L'agitazione iniziata alle 22 di ieri sera proseguirà fino alle 22 di oggi. Così, il fisiologico traffico determinato dal rientro dalle vacanze pasquali per milioni di italiani è anche aggravato dall'assenza di personale ai caselli.
Autostrade per l'Italia in una nota fa sapere che durante lo sciopero i varchi con pagamento solo manuale potranno essere chiusi per l'assenza degli esattori, mentre rimarranno regolarmente aperti i varchi con cassa automatica e quelli riservati ai clienti Telepass. Saranno comunque garantiti i servizi di assistenza al cliente, con la presenza di personale della viabilità di Autostrade per l'Italia e il funzionamento degli impianti per il pagamento del pedaggio. In altri casi, gli operatori optano per l'apertura dei varchi, per evitare ingorghi e complicazioni".
Caos sulle autostrade, sciopero del personale blocca i caselli: info e news

LA PROTESTA - Lo sciopero è proclamato da Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Sla.
"Le autostrade - sottolineano le organizzazioni sindacali di categoria - sono un bene pubblico ed è un diritto di tutti usufruirne in modo sicuro. Sono date in concessione ad aziende i cui utili, grazie ai pedaggi regolarmente aumentati ogni anno, non hanno mai risentito della crisi economica. Sorprende dunque tanta resistenza che non trova giustificazione economica, nell'applicare una circolare ministeriale. Un lavoratore presente h24 può intervenire tempestivamente in caso di qualunque necessità, come ad esempio quando una sbarra non funziona".
 "Auspichiamo - concludono Filt, Fit, Uilt, Sla e Ugl - che gli utenti comprendano le motivazioni del nostro sciopero in quanto loro per primi devono esigere sicurezza e qualità di un servizio pagato caramente. Qualsiasi disservizio e limitazione della circolazione nel corso dello sciopero dipenderanno dalle scelte dei concessionari di concentrare il traffico ai caselli sui soli varchi regolati da automatismo e queste scelte non possono essere addebitate ai lavoratori ed al sindacato".

COME PAGARE - Occhio, perché lo sciopero non significa che non si dovrà pagare il pedaggio, e non sarà considerato un'attenuante per quanti varcheranno i caselli lasciati aperti. Le targhe delle auto saranno infatti fotografate e, dopo qualche settimana, i proprietari dei mezzi riceveranno per posta un bollettino di pagamento che, senza aggravi, potrà essere pagato entro 15 giorni, anche contattando agevolmente il Centro Servizi (tel. 06.41592.470) che fornirà tutte le informazioni utili.
A decorrere dai 15 giorni scatteranno le sanzioni. E’ importante quindi conservare il tagliando d’ingresso, che attesta il percorso fatto e sarà utile in caso di contestazioni del pedaggio.
 
#autostrade #sciopero #caselli

caricamento in corso...
caricamento in corso...