Italia-Costa Rica: il caldo spaventa più dei sudamericani

18 giugno 2014 ore 14:24, intelligo
Venerdì gli azzurri scenderanno in campo per il secondo turno del girone del Mondiale brasiliano contro il Costa Rica. Più che i sud americani ai ragazzi di Cesare Prandelli fa paura il clima tropicale che potrebbe influenzare l'esito del match. Non si cercano alibi, ma il caldo in Brasile è piuttosto soffocante, visto anche l'orario in cui si giocherà la partita, e l'umidità peggiorerà ulteriormente la percezione di questo caldo torrido. Ieri al Proyecto Goal di San Rafael de Alajuela, il centro tecnico d’allenamento del Costa Rica, c’erano 35 gradi, che con l’umidità facevano lievitare la temperatura percepita sui 40 gradi. Dev’essere per questo che i prossimi avversari dell’Italia non paiono troppo preoccupati se la Fifa concederà o meno i time-out, uno per tempo, previsti in caso di eccessiva afa. Gli azzurri invece lo gradirebbero parecchio, come ha già affermato Daniele De Rossi: "Sarebbero opportuni e certo il caldo ci sarà per tutti, ma chi è nato in Costa Rica sarà senza dubbio abituato più di noi a certe temperature".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...