Ostuni, bagnino e turista inglese annegati per salvare nonno e nipote

18 luglio 2017 ore 13:36, Americo Mascarucci
Tragedia nella zona di Bosco Verde sul litorale nord di Ostuni. Un turista inglese ha perso la vita in mare e insieme a lui anche un operatore di 51 anni originario di Locorotondo in provincia di Bari, che lo aveva soccorso. Sul posto carabinieri di Fasano e Ostuni, la polizia municipale di Ostuni, vigili del fuoco e mezzi del 118. La tragedia sarebbe avvenuta a causa del forte vento di maestrale che avrebbe reso il mare particolarmente mosso. La Guardia Costiera in merito raccomanda la massima prudenza ricordando come sia opportuno non allonarsi mai dalla riva avventurandosi dove non si tocca, in presenza di forte vento e mare agitato.
Ostuni, bagnino e turista inglese annegati per salvare nonno e nipote

LA DINAMICAStando a quanto ricostruito dalle testimonianze delle persone che hanno assistito alla scena, il turista inglese si sarebbe tuffato in mare per soccorrere il padre e la figlioletta che la corrente pare avesse trasportato lontano da riva. Ma ecco che anche l’uomo è rimasto intrappolato nei flutti non riuscendo più lui stesso a tornare a riva. L’operatore di un vicino stabilimento vedendo quanto stava accadendo si è tuffato in mare nel tentativo di recuperarlo ma pare che entrambi siano stati risucchiati dalla corrente e dalla forte risacca. 
I bagnanti presenti sulla spiaggia hanno allertato immediatamente i Vigili del Fuoco, che sono giunti sul posto con il nucleo Sommozzatori, insieme agli operatori del 118 e ad una pattuglia di Carabinieri. Sulla spiaggia sono giunti anche gli uomini della Capitaneria di Porto.
Gli uomini del soccorso sono riusciti a trarre in salvo la figlia e il padre del turista, mentre l’uomo è stato riportato a riva già morto. Il bagnino invece era ancora in vita ma è morto sulla spiaggia mentre faticosamente si cercava di rianimarlo. Una tragedia dunque che la dice lunga su quanto sia necessario rispettare le disposizioni e i consigli delle autorità competenti quando si sta in spiaggia in particolari situazioni. Il vento è particolarmente insidioso quando si sta in mare. Mai farsi ingannare dal tempo buono, dal cielo sereno, se il mare è mosso. Il vero pericolo infatti sta sott'acqua ed è rappresentato proprio da quelle correnti che possono generare risacche difficili da contrastare per chi non è propriamente esperto. 

#ostuni #tragedia #duemorti

caricamento in corso...
caricamento in corso...