Dal successo alla depressione è morto Chris Cornell (Soundgarden): si indaga per suicidio

18 maggio 2017 ore 17:18, Andrea Barcariol
Improvvisa scomparsa per Chris Cornell, voce simbolo del grunge. Il cantante, 52enne, morto ieri a Detroit, è stato uno degli artisti più amati della scena rock americana, prima con i Soundgarden, poi con gli Audioslave. La conferma, dopo una serie di voci circolate sul web, è arrivata dall'agente Brian Bumbery che ha parlato di decesso «improvviso e inatteso» che ha lasciato la famiglia dell'artista in stato di shock e i fan disperati. Attualmente sono in corso indagini per accertare la causa della morte: secondo fonti della polizia di Detroit interpellate dalla Bbc, l’ipotesi investigativa più accreditata è quella del suicidio, ora da verificare.

Dal successo alla depressione è morto Chris Cornell (Soundgarden): si indaga per suicidio
Dopo una gioventù vissuta pericolosamente, vinta la battaglia contro la depressione, non si conoscevano più dipendenze o altre problematiche da "rocker maledetto". I parenti ora chiedono il rispetto della privacy, per quanto sia possibile nel caso del leader di una band che ha venduto più di 20 milioni di copie in tutto il mondo.

CARRIERA
Chris Cornell fonda nel 1984 i Soundgarden, band che si ritaglia subito uno spazio importante nella scena musicale di Seattle e viene notata dai Guns N' Roses che li scelgono per aprire i loro concerti. Il successo mondiale arriva tre anni dopo grazie all'album «Superunknown» con la ballata Black Hole Sun che diventa la «canzone» per eccellenza della band che inizia a girare vorticosamente per il mondo con tour estenuanti. La band si scioglie tre anni dopo e Cornell, prova la carriera da solista (pubblica 3 album) prima di aderire al progetto Audislave, condiviso con tre quarti dei Rage Against the Machine. Il 1º gennaio 2010, Cornell annuncia tramite Twitter e sul sito ufficiale il ritorno dei Soundgarden: «La pausa di 12 anni è finita ed è ora di ricominciare la scuola. I Cavalieri della tavola del suono sono tornati!». Il 16 aprile 2010 la band torna ufficialmente sul palco per un live-set di quasi due ore e mezza allo Showbox di Seattle, utilizzando lo pseudonimo di Nudedragons (anagramma di Soundgarden).

#chriscornell #soundgarden #morto #musica
caricamento in corso...
caricamento in corso...