Guess delocalizza e ai lavoratori di Firenze offre un impiego... in Svizzera

18 marzo 2016 ore 19:20, Adriano Scianca
Guess delocalizza e ai lavoratori di Firenze offre un impiego... in Svizzera
A Firenze scatta l'allarme per la possibile chiusura dello stabilimento della Guess di via dei Cattani (Osmannoro). Secondo la Cgil, infatti, starebbe per avvenire una delocalizzazione che metterebbe a rischio 90 posti di lavoro. Si tratta di personale altamente qualificato: stilisti e sviluppatori del prodotto, per la maggior parte donne dai 30 ai 40 anni, molte con figli. Un motivo in più che rende ancor più incomprensibile la scelta dell'azienda. “L'azienda - si legge in una nota del sindacato – ha comunicato alla Filctem Cgil e alla Rsu (rappresentanza sindacale unitaria) che delocalizzerà in Svizzera le funzioni sviluppo, prodotto e stile (finora gestite dalla struttura fiorentina). Questo implica la perdita di 90 posti di lavoro a Firenze, circa la metà di quelli attuali”. 

Per questo Filctem Cgil e Rsu hanno indetto per venerdì 18 marzo dalle 11 alle 12 un'assemblea dei lavoratori per decidere le iniziative di mobilitazione e alle 12 una manifestazione nel piazzale antistante la sede di via dei Cattani. “Abbiamo respinto l'ipotesi di trasferimento, non capiamo la decisione dell'azienda, qui c'è un know how che in Svizzera non c'è. L'azienda ritiri la decisione e apra un confronto per mantenere la struttura fiorentina”, dice Alessandro Picchioni di Filctem Cgil Firenze. In Toscana le voci di trasferimento si inseguono da settimane. Finora, però, la mediazione delle autorità non ha però portato frutti. Intanto, l'azienda ha fatto sapere che da martedì arriveranno a Firenze i manager di Lugano per fare proposte di assunzione nella sede svizzera ai lavoratori di Firenze.
caricamento in corso...
caricamento in corso...