Mattanza di pecore, pastore ne uccide 135: non vendeva più il latte

18 ottobre 2017 ore 20:37, intelligo
E' una triste storia che sembra uscita da un film horror. Un pastore sardo di 62 anni ha sterminato il suo intero gregge: 135 pecore e 4 cani. È accaduto a Palàe Chercu, nel comune di Ploaghe, in provincia di Sassari. Secondo quanto accertato dalla Forestale e dalla Polizia locale l'uomo era esasperato perché la cooperativa di riferimento, a cui fino a qualche mese fa consegnava quotidianamente il latte, aveva smesso di comprarlo probabilmente per l'alta carica batterica.

Mattanza di pecore, pastore ne uccide 135: non vendeva più il latte
Uno stop che deve aver fatto perdere la testa al pastore portandolo a un gesto estremo. Tutti gli animali, infatti, sono stati sgozzati e ammassati a una siepe in un fossato. L'uomo era già noto alle Forze dell'ordine: nel 1998 era sospettato di aver sparato a un vicino di casa e finì nell'ospedale psichiatrico giudiziario dopo il sequestro del fucile e delle munizioni.

LA SCOPERTA
A dare l'allarme sono stati gli altri allevatori della zona e gli abitanti del paese che hanno scoperto le carcasse dopo aver sentito un forte cattivo odore, dovuto allo stato avanzato di decomposizione degli animali. Il proprietario attualmente è irreperibile e sono in corso ricerche delle Polizia locale per individuarlo.

#pastore #pecore #sardegna



autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...