Bimbo denutrito, genitori: "Non vegani, ma vegetariani. Davanti a Santa Inquisizione"

18 settembre 2015, Marta Moriconi
Bimbo denutrito, genitori: 'Non vegani, ma vegetariani. Davanti a Santa Inquisizione'
"Non siamo vegani, ma ci hanno accusati e criticati in certi momenti ci siamo sentiti come davanti alla Santa Inquisizione. E ora ci troviamo anche indagati per maltrattamenti e siamo seguiti dai servizi sociali": hanno deciso di parlare e di raccontare la loro versione della storia, in un'intervista a Repubblica, i genitori del bambino di un anno a cui fu riscontrata una grave carenza di vitamine dall'ospedale di Pisa, che si accorse del gap di vitamina B12. 

E' una risposta ai media, all'opinione pubblica, una sorta di difesa dovuta, visto che sono stati travolti e colpevolizzati per la malnutrizione del figlio.

Sono ancora indagati per maltrattamenti e seguiti dai servizi sociali, ma con Andrea Callaioli, il loro avvocato, vogliono far chiarezza sulle bugie, per questo ci tengono a dire che sono "vegetariani. Lucia (nome di fantasia) qualche volta mangia carne e pesce, se ne sente il bisogno. Però non rinunciamo, ad esempio, ai latticini". 

Ma hanno o no svezzato il figlio seguendo un regime vegetariano? "Lo fanno migliaia di altre persone. Seguiamo una dieta che ci fa stare bene e abbiamo pensato di utilizzarla anche per nostro figlio. E ancora non è provato che sia stata questa a fargli male, anche perché lo svezzamento non è stato completo, visto che il bimbo ha sempre preferito il latte materno al cibo".

Quanto all'accaduto raccontano: "Ha avuto una crisi, iniziata con un tremore alla mano. Abbiamo telefonato al reparto che ci aveva appena dimesso, ma hanno detto che non potevamo tornare senza prima passare dal pronto soccorso. Il bimbo è peggiorato e abbiamo chiamato il 118. Ci siamo davvero trovati al pronto soccorso, dove abbiamo aspettato oltre tre ore. Quando finalmente siamo arrivati in pediatria, non sapevano che fare. Aveva crisi neurologiche, non riusciva a deglutire e sono andati nel panico, ci dicevano 'Siete vegetariani, la colpa è vostra'. Hanno deciso di spostarlo al Meyer di Firenze e hanno addirittura chiesto di usare l'elicottero. Per questo è stato necessario intubarlo, una cosa molto pesante".

Ai servizi sociali oggi il tribunale dei minori ha in parte affidato il bambino.

E poi qualche rammarico: "Se tornassimo indietro forse faremmo uno svezzamento più deciso. Lui mangiava poco, preferiva il latte della mamma e noi non insistevamo. E questo può essere stato un problema, indipendentemente dal fatto che la sua dieta fosse vegetariana. Dovevamo provarci di più. Del resto lo svezzamento vegetariano è possibile, lo fanno tantissime persone senza avere problemi, anche se nessuno quando partorisci ti dà indicazioni sulla dieta".


caricamento in corso...
caricamento in corso...