Dopo Irma arriva l'uragano Maria: per i Caraibi 48 ore di tempo

18 settembre 2017 ore 14:39, Stefano Ursi
Crescono i timori per l'arrivo di Maria, che da tempesta tropicale è già stato avanzato al grado di uragano. E che a breve toccherà le Antille con le isole di Guadalupa, Dominica, St. Kitts, Nevis, Montserrat e Martinica. Ma l’allerta non si ferma qui perché è in vigore anche nelle isole Vergini americane e britanniche, Saba, St. Eustatius, St. Martin e altre. E, secondo quanto si legge, Maria toccherà nel suo percorso anche Portorico, Santo Domingo e Haiti sui quali si potrebbe abbattere fra mercoledì sera e giovedì.

Dopo Irma arriva l'uragano Maria: per i Caraibi 48 ore di tempo
img.rep. Pixabay
Le rilevazioni del Noaa e del suo Hurricane Center spiegano che Maria si è ancora di più rafforzato e che dovrebbe seguire lo stesso percorso di Irma, che, lo ricordiamo, ha fatto molte vittime e causato danni enormi tra Caraibi e Stati Uniti. I venti hanno infatti già raggiunto i 150 km/h con raffiche fino a 165 km/h, ma questo non è ancora niente perché quando Maria arriverà a toccare Portorico il vento toccherà i 220 km/h e le raffiche fino a 270 km/h. Nel frattempo avanza anche l'uragano Jose, che è ancora di categoria 1 e si dirige spedito verso la costa orientale degli Stati Uniti; fino a qualche ora fa, spiegano i media americani che riportano le previsioni, era a circa 465 chilometri da Cape Hatteras, in North Carolina, diretto verso nord.

Il centro di Jose, si legge, non dovrebbe toccare la East Coast. Si attende però, spiegano i media che citano l'NHC Atlantic, che le onde che si genereranno dall’uragano colpiranno Bermuda e Bahamas. Il quadrante, quindi, si prepara all'impatto di Maria da una parte e di Jose dall'altra, che diventano ancora più un incubo se, come si pensa negli Usa e nei territori dove si abbatteranno, Maria avrà una forza che si avvicina a quella di Irma, che ha lasciato dietro di sé morte e devastazione, un intero territorio stravolto e distrutto.

#uragano #maria #jose #antille

autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...