Il principe Carlo rompe la tradizione: no a Buckingham Palace da re

18 settembre 2017 ore 14:58, intelligo
Arrivata fino a Elisabetta, era partita dalla regina Vittoria nel 1837. La residenza reale è stata da allora ad oggi sempre a Buckingham Palace o semplicemente The Palace con i suoi 77.000 m². Ma evidentemente gli ambienti della Corte e della famiglia reale non piacciono a Carlo, se fonti vicine alla casa reale hanno rivelato al Sunday Times che il principe Carlo, quando sarà re, non vorrà abitare nel palazzo reale, più adatto all'apertura ai turisti. Quanto a lui e a Camilla continueranno a vivere a Clarence House, la loro dimora attuale.
Ma oltre ad essere la residenza della Regina Elisabetta II e del Principe Filippo, Duca di Edimburgo, il palazzo offre lavoro a 450 persone. 
Il principe Carlo rompe la tradizione: no a Buckingham Palace da re
LA STORIA DE PALAZZO REALE
Oltre ad essere la residenza ufficiale della Regina, Buckingham Palace è il luogo in cui si svolgono numerose cerimonie pubbliche (dai ricevimenti dei reali alle visite dei vari capi di Stato) ed è anche una notevole attrazione turistica (famoso in tutto il mondo è il cambio della Guardia). Da un punto di vista più profondo, ha sempre rappresentato un punto di riferimento per i sudditi, nei momenti gioiosi e tristi della storia del Regno Unito. Una lunga tradizione insomma, che potrebbe essere rotta. Neanche durante la prima guerra mondiale il palazzo, all'epoca residenza di Re Giorgio V e della Regina Maria, venne messo in discussione. Ne uscì senza danni. I suoi contenuti più preziosi vennero evacuati a Windsor ma la famiglia reale restò al suo posto. Durante la Seconda guerra mondiale le cose andarono anche peggio: il palazzo venne bombardato non meno di sette volte, e fu un obiettivo deliberato, dato che i nazisti ritenevano che la distruzione di Buckingham Palace avrebbe demoralizzato la nazione.
Oggi Buckingham Palace non è solo la residenza della Regina e del Principe Filippo, ma anche la residenza londinese del Duca di York e del Conte e della Contessa di Wessex. Il palazzo ospita inoltre l'ufficio della monarchia e le sue funzioni associate. In confronto ad altri palazzi reali e castelli britannici, Buckingham Palace è relativamente nuovo, eppure le parole "Buckingham Palace" sono giunte a simboleggiare la monarchia britannica. Alla fine di entrambe le guerre mondiali, vaste folle si radunarono spontaneamente al palazzo, così come avvenne alla fine della seconda guerra boera.

COSA PENSA CARLO 
Il palazzo è troppo grande e sontuoso, inadatto a una famiglia moderna. 775 stanze possono essre mostrate a turisti e messe invece a rendimento: si possono pagare le bollette per la vita quotidiana dei reali. Sembrerebbe d'accordo anche il principe William.
Intanto c'èda avvertire che il palazzo, nei prossimi mesi, sarà sottoposto a un lungo intervento di restauro che, secondo La Stampa, costerà 369 milioni di euro.

#principecarlo #BuckinghamPalace #palazzo
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...