Scoperta italiana, dall'Isola di Pasqua un batterio che ringiovanisce le cellule

19 dicembre 2015 ore 17:06, intelligo
Scoperta italiana, dall'Isola di Pasqua un batterio che ringiovanisce le cellule
Arriva da molto lontano ed è considerato un antibiotico strategico, in grado di curare una malattia genetica rara. La scoperta porta la firma di un network italiano di ricerca multidisciplinare che ha lavorato a lungo sul malfunzionamento di un meccanismo biologico necessario per “ripulire” le cellule. Si tratta dell’autofagia considerata alla base della malformazione cavernosa cerebrale; in sostanza, un'anomalia dei vasi sanguigni del cervello che può causare gravi conseguenze: dall’epilessia ad emorragie intracerebrali a specifici deficit neurologici. L’antibiotico scoperto dai ricercatori italiani è originato da un batterio originario dell’Isola di Pasqua, capace di intervenire sul processo che genera il malfunzionamento e dunque la malattia. Adesso, lo step successivo è testare, sperimentare e verificare se per davvero l’antibiotico possa aprire la strada a una terapia efficace. Durante le fasi dello studio, i ricercatori dimostrato che un antibiotico denominato “Sirolimus” o “Rapamicina” generato da un batterio proveniente dall’Isola di consente di rimettere in moto l’iter di ringiovanimento delle cellule e in questo modo combattere la malattia. Un farmaco “già noto per i suoi effetti positivi sulla longevità cellulare e immunosoppressori, e utilizzato in clinica per terapie antirigetto in trapianti d'organo. Inoltre, è in fase di sperimentazione clinica per il trattamento di complesse anomalie vascolari nei bambini” sottolinea il ricercatore Saverio Marchi (Università di Ferrara e primo autore dello studio) convinto delle possibilità ulteriori che lo studio ha messo davanti agli esperti. 

Il team italiano di ricerca multidisciplinare è operativo dal molti anni: è nato nel 2011 nell’ambito di un progetto sostenuto e finanziato dalla Fondazione Telethon e coordinato dal professor Francesco Retta dell’Università di Torino. 

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...