La nuova Ferrari FS16-H è "bianca" e ibrida: ora pensa agli sponsor e a vincere

19 febbraio 2016 ore 15:02, Micaela Del Monte
E' stata svelata alle 14 a Maranello la nuova Ferrari, quella che nel prossimo campionato di Formula 1 (partenza il 20 marzo con il Gp d’Australia) sfiderà la Mercedes. La prima uscita in pista della nuova Rossa sarà domenica per un filmato promozionale, lunedì inizieranno invece i test ufficiali sul circuito di Montmelò, a Barcellona.  

Si chiama FS16-H e la sua presentazione ha confermato le indiscrezioni sulla livrea molto bianca della vettura, che richiama quella delle monoposto degli Anni 70, citazione storica della 312 di Niki Lauda, e consente una "lettura" più facile degli sponsor. La lettera H sta per "Hybrid". È questo il senso della nuova sigla della monoposto della Ferrari, FS16-H, che richiama la propulsione ibrida giunta ormai alla terza stagione nel campionato del mondo della Formula 1. 
La nuova Ferrari FS16-H è 'bianca' e ibrida: ora pensa agli sponsor e a vincere
"Questa è la nostra auto di quest’anno - ha spiegato il team principal, Maurizio Arrivabene - e definirla un’auto da corsa è un po’ riduttivo, il suo nome è Ferrari e va oltre il concetto di auto da corsa. E, se diventa vincente, entra nel mito. Quest’auto è frutto del lavoro di molte persone, frutto di un grande impegno prima di tutto del nostro presidente, che ci ha dato tutti i mezzi per far sì che nulla in quest’auto fosse lasciato al caso". Se lo scorso anno l'obiettivo erano le tre vittorie, "quest’anno dobbiamo spingere un po’ di più. Cercare di vincere il Mondiale. Non sarà un compito facile, i competitor non sono stati fermi". La SF16-H è, di fatto, la prima auto realizzata sotto la guida di Maurizio Arrivabene: è stato lo stesso Arrivabene a presentare l'auto e a introdurre i due piloti, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen che hanno preso la parola, incravattati come nelle migliori occasioni, per esprimere le loro impressioni sull'auto che guideranno per tutta la prossima stagione. "L’aspetto è fantastico - ha detto Raikkonen -. Questo è indiscutibile, abbiamo aspettato tanto per arrivare a questo momento e ci siamo arrivati brillantemente. Avremo una grande stagione". Così Kimi Raikkonen durante la presentazione della nuova monoposto della Ferrari per il Mondiale 2016. "Per me stesso voglio fare un grande lavoro - ha aggiunto - e fare grandi corse e gare, e posizionarmi bene nel Mondiale. Non voglio focalizzarmi sul singolo lap soltanto, ma partire dai pre-test e proseguire un brillante lavoro durante il campionato".

Anche Simone Resta, chief designer Ferrari, ha parlato del nuovo progetto. “Abbiamo iniziato a lavorare sulla vettura un anno fa, rivedendo soprattutto 5 zone: muso, sospensione, radiatori, power-unit e retrotreno.  Partendo dal muso, abbiamo alzato il livello e poi siamo passati alla sospensione push rod modificando la posizione dei bracci con l’obiettivo di migliorare la rigidezza e la cinematica. Abbiamo rivisto anche le fiancate, nell’imbocco dei radiatori e nella carrozzeria”.

Insomma,ora il problema è costituito solo dalle aspettative: la Ferrari deve vincere. Lo ha detto e ripetuto Sergio Marchionne, il presidente assente al battesimo, ma presentissimo in fabbrica (più di quanto si aspettassero tutti).
caricamento in corso...
caricamento in corso...