Scandalosa Madonna in tour con Rebel Heart: piace a New York

19 settembre 2015, Micaela Del Monte
Scandalosa Madonna in tour con Rebel Heart: piace a New York
Madonna ha un grande potere, quello di continuare a far parlare di sé dopo 30 anni di carriera come se fosse il primo.

Questa volta ad andare in delirio per lei è stata New York, un po' per il suo ritorno alla ribellione, un po' per la sua (quasi) lieve blasfemia, un po' per il suo solito carisma che non la abbandona neanche a 57 anni.

Croci in fiamme, ballerine travestite da monache seminude che ballano la lapdance, ballerini acrobati strepitosi, questo è i "Rebel Heart Tour" che ieri sera ha infiammato il Madison Square Garden della Grande Mela. Delirio assicurato per fan di ogni età, aspettative mantenute insomma conoscendo la spettacolarità degli show di Lady Ciccone. Tutto in grande e tutto mozzafiato, a cominciare dal palcoscenico con schermi giganti, giochi di luce e piattaforme mobili, ma soprattutto le coreografie per le quali i ballerini hanno provato per oltre quattro mesi prima dell'inizio del tour. 

Infinita la scaletta: 'Iconic', 'Bitch I'm Madonna', 'Devil Pray', 'Holy Water'. 'True Blue', 'Dress you up', 'Whòs that girl', 'La Isla Bonita', 'Like a virgin' e naturalmente 'Material Girl'. Spettacolari anche i costumi, opera di Alessandro Michele per Gucci, Alexander Wang, Fausto Puglisi, Moschino, Miu Miu, Prada. Da record il numero di cristalli Swarovsky usati per decorare gli abiti: due milioni e mezzo.

Ribelle e anche un po' nostalgica e romantica, così si è definita la regina del pop quando ha iniziato ad intonare le vecchie canzoni del suo repertorio e quando, con in mano un ukulele, ha cantato una versione acustica de "La vie en rose". 

"A volte sembro una cinica in amore - ha detto durante il live newyorkese - ma sono una romantica in fondo. Credo che questa (riferendosi a La vie en rose) sia una delle più belle canzoni d'amore e voglio dedicarla a voi, alla città di New York".

Il tour mondiale 'Rebel Heart' è iniziato lo scorso 9 settembre da Montreal in Canada ed è arrivato a New York dopo aver fatto tappa a Washington D.C.. In Europa arriverà il prossimo 4 novembre con la prima data a Colonia in Germania. In Italia le uniche tre date saranno a Torino, il 19, 21 e 22 novembre al Pala Alpitour.

C'è da chiedersi se non fosse così scandalosa quanta attenzione attirerebbe...
caricamento in corso...
caricamento in corso...