Trecastagni, Dottoressa in guardia medica violentata: preso seminudo

19 settembre 2017 ore 10:38, intelligo
Trecastagni, in provincia di Catania è sotto choc. L'ennesimo stupro è raccontato dalle televisioni e sconvolge per dinamica e scelta della vittima: si tratta di una dottoressa di turno alla guardia medica che, nella notte intorno alle 2.30, è stata aggredita e violentata da un 26enne proprio al lavoro, preso dalle forza dell'ordine ancora seminudo e in fuga dalla struttura e condotto al carcere di Catania Piazza Lanza. Il sospettato stupratore sarebbe giovane e italiano, probabilmente di Santa Venerina. I carabinieri della compagnia di Acireale hanno già proceduto all'arresto dopo l'identificazione, l'uomo ha precedenti alle spalle.
Sotto choc  la vittima, la dottoressa 51enne ricoverata all’ospedale di Acireale per gli accertamenti sanitari di rito. 
Trecastagni, Dottoressa in guardia medica violentata: preso seminudo
DINAMICA
 Intorno alle 2,30 si è presentato alla Guardia medica per chiedere una visita. Poco dopo invece sarebbe andato in escandescenze, danneggiando la stanza e aggredendo la dottoressa che ha tentato di respingere la violenza. Visibili i suppellettili del locale distrutti. Si parla di un passante che ha sentito le urla della donna provenire dalla guardia medica, e sarebbe stato lui ad avvisare i carabinieri. La donna nel frattempo pare si fosse divincolata e fosse riuscita a fuggire dal locale. 

INCHIESTA
Aperta l'inchiesta dalla procura di Catania, l’aggressore è nel carcere di Catania Piazza Lanza. Attende l'interrogatorio di garanzia. 

#stupro #Trecastagni #Catania 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...