Uova, broccoli e spinaci: occhi e cervello protetti con la luteina

02 agosto 2017 ore 17:09, Micaela Del Monte
Per mantenere il cervello sano e soprattutto giovane ci sono tantissimi alimenti utili e che spesso non sappiamo neanche essere in grado di farci bene. Questo è l'esempio di spinaci, cavoli, broccoli e uova. Questi alimenti, che sono comunemente presenti sulle nostre tavole, sono infatti ricchi di luteina, una sostanza nutritiva che il corpo non può produrre da solo, e che si accumula nei tessuti del cervello, ma anche nell’occhio, e che ha la capacità antiossidante, protegge le nostre cellule cerebrali dai radicali liberi e le nostre retine dai danni causati dalla luce blu quando siamo fuori alla luce del sole.

Uova, broccoli e spinaci: occhi e cervello protetti con la luteina
LO STUDIO 
Uno studio dell' Università dell’Illinois ha coinvolto 60 volontari tra i 25 e i 45 anni. Utilizzando dei metodi non invasivi ad ogni partecipante è stato misurato il livello della luteina nell’occhio. Mediante degli elettrodi posti sulla testa gli scienziati hanno poi esaminato l’attività dei neuroni del cervello, mentre i volontari eseguivano un compito che richiedeva una certa attenzione. Si è riscontrato che coloro che presentavano maggiori livelli di luteina tra i soggetti più adulti erano in grado di eseguire i test con le stesse prestazioni dei più giovani.

CONCLUSIONI 
I ricercatori hanno concluso che sarebbe opportuno consumare cibi ricchi di luteina almeno a partire dai 30 anni, l’età dalla quale cominciano a manifestarsi le prime difficoltà a livello cognitivo. "La risposta neuro-elettrica dei partecipanti più anziani con livelli superiori di luteina era più simile a quella dei più giovani rispetto ai loro coetanei con meno luteina”, ha spiegato Anne Walk, prima autrice dello studio. Inoltre “la luteina sembra avere un ruolo protettivo: chi ne aveva di più, era in grado di impegnare più risorse cognitive per completare l’attività”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...