Il cuore soffre il caldo, come proteggerlo al mare e in città

02 agosto 2017 ore 15:55, Americo Mascarucci
Mai come quest'anno il caldo intenso sta picchiando duro, mettendo in serio rischio la salute dei pazienti più fragili, anziani e bambini in primis. A risentire maggiormente degli effetti negativi del caldo è il cuore, ragione per cui i cardiologi consigliano alle persone cardiopatiche di seguire alcune regole fondamentali utili a prevenire rischi. Quando il caldo aumenta infatti si suda di più e, oltre ai liquidi, l’organismo perde anche sali; ci si sente più spossati perché la pressione scende, il cuore batte più veloce e il respiro può diventare affannoso.
Il cuore soffre il caldo, come proteggerlo al mare e in città

I RISCHI
"Qualsiasi variazione climatica estrema, come quest’ondata di caldo e l’alto tasso di umidità, può far riacutizzare le patologie cardiovascolari, in particolare nei pazienti anziani che soffrono di disturbi cardiaci", spiega la dottoressa Maddalena Lettino, responsabile dell’Unità Operativa di Cardiologia dello Scompenso di Humanitas. "Al caldo - aggiunge - si accompagna anche la disidratazione e la perdita di sali minerali, un ulteriore fattore di stress per l’organismo che può predisporre a disturbi come l’aritmia cardiaca. Se il bilancio idrico dell’organismo non è equilibrato, e quindi si perdono più liquidi di quanti se ne introducano, il sangue può diventare più denso e far aumentare il rischio di eventi trombotici avversi".

CONSIGLI UTILI
Gli esperti consigliano in primo luogo di idratarsi il più possibile. Questo bevendo acqua fresca ma non ghiacciata, naturale, lontano dai pasti e a piccoli sorsi. La dose ideale è un bicchiere ogni ora, circa 2 litri al giorno lontano dai pasti.
Per chi fa molto sport o suda molto, possono essere utili le bevande energetiche ricche di potassio e di sali minerali; chi resta tanto tempo in casa può preparare ogni mattina un tè molto leggero con 2 litri di acqua a cui aggiungere, una volta freddo, pezzi di frutta di stagione ben lavata e tagliata a grossi pezzi, senza noccioli, con due foglie di menta, basilico, una di finocchio o un gambo di sedano. Si otterrà così una bevanda ricca di sali minerali e vitamine per tutta la giornata. Bene anche i cibi ricchi di acqua come insalata e frutta fresca, a pezzi o in centrifuga.
Importante poi anche limitare gli sforzi: evitare attività fisica nelle ore più calde e muoversi invece in quelle più fresche. Al mare è importante non stare troppo tempo sotto il sole e bagnarsi con frequenza, camminando e nuotando in acqua e coprendo la pelle con creme anti-scottatura. 
"Lo stile di vita è fondamentale per evitare l’insorgere e il peggiorare dell’ipertensione e dei problemi correlati - dice la dottoressa Lidia Rota Vender, presidente di ALT - Sarà il medico a prescrivere, se necessario, i farmaci utili per abbassare la pressione del sangue, che vanno presi in modo disciplinato e che richiedono a volte alcune modifiche nel dosaggio, soprattutto con l’arrivo della stagione calda". 

#caldo #cuore #rischi


caricamento in corso...
caricamento in corso...