Italia sorvegliata speciale. Allerta degli 007 sulla Sindone e obiettivi a rischio

02 aprile 2015, intelligo
Italia sorvegliata speciale. Allerta degli 007 sulla Sindone e obiettivi a rischio
Non c’è evidenza di progetti specifici, ma la paura è concreta. L'arcivescovo di Torino mons. Cesare Nosiglia non fa che invitare a evitare allarmismi sull'Ostensione della Sindone ma c'è la massima allerta. 

Il timore di una flessione nelle prenotazioni non interessa i servizi segreti, che parlano senza peli sulla lingua. E' alta l'attenzione degli 007 sugli eventi che nei prossimi mesi porteranno in Italia milioni di visitatori. E non c'è solo la Sindone. L'Italia si prepara all’Expo a Milano, e poi c'è il Giubileo che inizierà il prossimo dicembre. 
Il direttore dell’Aisi, Arturo Esposito in audizione al Copasir, il comitato parlamentare che si occupa di sicurezza avrebbe parlato chiaramente di minaccia interna, quella dei movimenti antagonisti e anarchici, e di quella jihadista. 
Impossibile prevenire i cosiddetti Lupi Solitari, tanto più che previsioni di flusso di milioni di persone che arriveranno in Italia sono un elemento attrattivo. 

Ecco la mappa dei luoghi in cui è massima la sorveglianza.

Stazioni, aeroporti, porti, musei e i soliti obiettivi sensibili. 

Per l’Expo occhi puntati al giorno dell’apertura il primo maggio, anche se le inaugurazioni, che prevedono una presenza massiccia di forze della polizia per via delle presenze di delegazioni di capi di Stato e di Governo, sono spesso evitate.

Non solo l'Isis preoccupa anche se non si escludono possibili rientri in Italia di foreign fighters ex abitanti del Nord Italia. Anche il mondo antagonista, i centri sociali, gli anarco-insurrezionalisti e quei movimenti per la casa che a Milano hanno sempre dato del filo da torcere.



 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...