Bologna: arriva Crealis, filobus a emissioni zero. E presto cambierà nome

02 febbraio 2016 ore 18:01, Adriano Scianca
Bologna: arriva Crealis, filobus a emissioni zero. E presto cambierà nome
A Bologna arriva il Crealis, il filobus a emissioni zero: tre mezzi in funzione da oggi sulla linea 13, altre cinque nelle prossime settimane. Entro la fine dell'anno funzioneranno tutti e 49. Il primo ha mosso i suoi primi passi oggi dal centro di Bologna alla periferia, fino a Borgo Panigale. Il Crealis sostituisce il Civis, il famoso tram su gomma a guida ottica che non è mai entrato in servizio in città e che è diventato persino oggetto anche dell'attenzione della Procura di Bologna. Un vero tormentone, politico e giudiziario, per la città di Bologna. Ora, però, le polemiche sono archiviate. Saranno quattro le tratte su cui viaggeranno i 49 mezzi, e in attesa che i lavori vengano completati sarà possibile prendere il Crealis lungo il percorso del 13. 

"Abbiamo lavorato incessantemente su un progetto che ora è realtà - commenta Giuseppina Gualtieri, numero uno di Tper, Trasporto passeggeri Emilia-Romagna - Sembrava un progetto a rischio, ma abbiamo un risultato. Questi sono mezzi innovativi che hanno un sistema tecnologico per le banchine e non sono inquinanti. Abbiamo lavorato per mettere a disposizione dei nostri passeggeri il nuovo veicolo il prima possibile, dopo i nuovi mezzi ibridi, presentati solo pochi mesi fa, e in attesa dei 100 bus ecocompatibili che abbiamo pianificato di acquistare nei prossimi anni, entrano da oggi in gradualmente servizio questi mezzi a trazione elettrica, a conferma di una stagione degli investimenti a cui si è cominciato a dare corso in modo deciso". Plaude anche il sindaco Virginio Merola: "Oggi è una giornata importante, stiamo dotando la città di moderni filobus, accoglienti, mezzi tecnologici ad emissione zero: una bella scossa elettrica per la città". Per scegliere il nome del nuovo mezzo, è stato indetto un concorso dedicato agli studenti di tutte le scuole primarie dei comuni di Bologna e San Lazzaro di Savena. Sono in corso proprio in questi giorni le iscrizioni e per consegnare le proposte ci sarà tempo fino al 29 febbraio. A marzo la giuria comunicherà il nome prescelto e la classe che avrà vinto si aggiudicherà un buono di 500 euro per coprire le spese di trasporto per gite e visite d’istruzione.
caricamento in corso...
caricamento in corso...