Juve - Witsel non è destino. L'affare salta: dalla Cina offerta "irrinunciabile"

02 gennaio 2017 ore 13:42, Andrea Barcariol
Dopo essere saltato all'ultimo minuto del calciomercato estivo, questa volta l'addio tra Axel Witsel e la Juve sembra essere definitivo. La pioggia di soldi dei club cinesi ha fatto cadere anche le convinzioni del belga, promosso bianconero da diversi mesi: "Non mi pongo troppe domande per scoprire se andrò a Torino a gennaio o nel mese di giugno. Questo accadrà sicuramente, la questione è solo il quando" - aveva dichiarato il centrocampista dello Zenit. Un sogno che dovrà rimandare per almeno tre anni, questa la durata dell'accordo con il Tianjin Quanjian, club allenato da Fabio Cannavaro che ha superato la concorrenza dello Shanghai SIPG, dove Witsel avrebbe trovato il suo ex tecnico Villas-Boas, e del Beijing Guoan.

Juve - Witsel non è destino. L'affare salta: dalla Cina offerta 'irrinunciabile'
A TuttoSport il belga ha spiegato i motivi della scelta confessando il desiderio di voler indossare in futuro la maglia della Juventus: "E' stata una scelta molto difficile - ha spiegato Witsel - perché da una parte c'era una grandissima squadra e un top club come la Juventus, ma dall'altra c'era un'offerta irrinunciabile per il futuro della mia famiglia. I dirigenti bianconeri si sono sempre comportati da signori con me e non posso che essere grato a loro. Sarò tifoso della Juventus e mi auguro che la Juve possa trionfare in Champions. E poi chissà, magari in futuro succederà che finalmente le nostre strade si incontreranno".

caricamento in corso...
caricamento in corso...