Capodanno col bott(eghin)o per "Mister Felicità": Siani sbanca ma con critiche

02 gennaio 2017 ore 21:23, Americo Mascarucci
Si intitola Mister Felicità il nuovo film di di Alessandro Siani, alla sua terza regia dopo i precedenti successi riscossi con “Il principe abusivo” del 2013 e “Si accettano miracoli” del 2015.
Il film è uscito nelle sale ieri, primo gennaio 2017 e stando ai dati Cinetel ha debuttato al primo posto con 859mila euro   
Protagonista della storia, scritta a quattro mani da Siani e Fabio Bonifacci, è Martino un napoletano disilluso che lascia la sua amata città per trasferirsi dalla sorella Caterina in Svizzera. La situazione si complica quando Caterina rimane immobile nel letto. Martino è costretto a rimboccarsi le maniche per pagare le cure della sorella; così comincia a lavorare come uomo delle pulizie presso lo studio medico di Guglielmo Gioia interpretato da Diego Abatantuono. Sul posto di lavoro incontrerà la campionessa di pattinaggio Arianna Croft reduce da una brutta caduta. Vicende tristi che l'uomo affronterà cercando di regalare la felicità.

Capodanno col bott(eghin)o per 'Mister Felicità': Siani sbanca ma con critiche
Un film divertente, come è nello stile di Siani, che però, secondo la critica, si sarebbe troppo appitattito questa volta sul modello cinepanettone, riproducendo le caratteristiche di questo genere secondo molti un pò desueto, ripetitivo e in parte noioso. 
Siani a detta di molti avrebbe perso parte della sua originalità, lasciandosi andare a doppi sensi, battute scontate, situazioni ambigue e altre scene piccanti tipiche di certi film di Natale che sembrano sempre incentrati sulle stesse situazioni e gli stessi siparietti.
Una critica questa che però non avrebbe scalfito più di tanto lo spirito del film ambientato nel Trentino Alto Adige, grazie alla Ticino Film Commission che lo ha finanziato. 
Insomma se la speranza di molti era di assistere ad un film anti-cinepanettone, questa speranza almeno per la critica appare disattesa in pieno.
Ma come sempre è il pubblico a decretare il successo, e come prima davvero non c'è male.  



caricamento in corso...
caricamento in corso...