Romy Schneider: la morte misteriosa di Sissi, ora la tomba profanata

02 maggio 2017 ore 16:55, Stefano Ursi
È ricordata da sempre per aver interpretato il personaggio della principessa Sissi e per essere scomparsa molto giovane, a soli 43 anni nel 1982. La tomba dell'attrice Romy Schneider, che si trova nel cimitero di Boissy-sans-Avoi, è stata profanata, con ogni probabilità almeno stando a quanto riportano i media internazionali, negli scorsi due giorni. Un atto vandalico, o almeno così si può definire finché non si avranno ulteriori conferme, le cui ragioni rimangono al momento ignote; la pietra tombale, secondo quanto si apprende, sarebbe stata rimossa ma non sarebbero presenti altri segni di danneggiamento. Il mistero sul perché e sugli autori materiali del gesto rimane fitto e per ora non trapela nulla dalle indagini in corso.

Romy Schneider: la morte misteriosa di Sissi, ora la tomba profanata
dal film
Una storia travagliata, con due matrimoni alle spalle e un figlio, dalle prime nozze, morto in un incidente nel 1981 a soli 14 anni. La Schneider, come detto, è divenuta famosa e, per certi versi immortale, per la sua interpretazione del personaggio della principessina Sissi, a cui giovanissima aveva dato volto e talento. La sua morte, a soli 43 anni nel 1982, era stata un fulmine a ciel sereno e nemmeno su di essa c'era stata certezza, visto che al tempo le autorità decisero di non eseguire l'autopsia e dunque da allora non si è mai saputo come realmente sia morta: se per suicidio o per abuso di farmaci e alcol. Insomma, una profanazione tombale avvolta nel mistero che va ad aggiungersi, dopo 35 anni ad una morte anch'essa avvolta nel mistero.

#RomySchneider #PrincipessaSissi #Boissy-sans-Avoir
autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...