Arrivato l'autunno e la sua influenza: sette consigli attiva difese

02 ottobre 2017 ore 18:20, Americo Mascarucci
E' arrivato l'autunno e immancabilmente ecco i primi malanni di stagione dovuto ai primi freddi seguiti al caldo estivo. A risentirne soprattutto naso e gola. Primi raffredori e mal di gola, maso chiuso e bruciore alla gola, primi sintomi influenzali, tosse ecc. E0' sintomatico che il passaggio dall'estate all'inverno, attraverso la porta dell'autunno non possa non produrre ripercussioni sullo stato di salute delle persone. Tuttavia dal Canada arrivano i consigli dell'esperto pubblicati sul magazine Psychology Today. Lui è Susan Biali Haas, e fornisce sette consigli utili per non ammalarsi ai primi freddi.
Arrivato l'autunno e la sua influenza: sette consigli attiva difese

I CONSIGLI DELL'ESPERTO
Autunno, primi freddi e giornate più corte. Come difendere e rafforzare il sistema immunitario? 
Importante non trascurare il sonno perché dormire poco può abbassare le difese immunitarie. 
Come secondo consiglio il dottor Haas raccomanda di non trascurare il cibo consumando regolarmente tre pasti al giorno ma senza eccedere e puntando soprattutto su frutta e verdura. Pasti da consumare ad orari regolari e non sbilanciati. Importante poi ridurre zuccheri e grassi. 
Al terzo posto una sana e regolare attività fisica con camminate quoidiane utili a riattivare la circolazione sanguinia fondamentale per un sistema immunitario più stabile e quindi in grado di contrastare l'assalto dei batteri.
Al quarto posto c'è l'igiene. Importante lavarsi sempre le mani prima di mangiare evitando anche il contatto fra le mani spoche e il naso, la bocca e gli occhi.
Importante poi non faticare troppo durante il giorno lavorando con moderazione, evitando sforzi eccessivi, concedendosi tempo libero, relax e svaghi perché lo stress indebolisce le difese immunitarie. 
Anche l'umore gioca la sua parte. Importante quindi frequentare persone che possano aiutarci a ridere e a trascorrere del tempo all'insegna dell'allegria e della spensieratezza. 
Ultimo consiglio, non certamente per importanza è coprirsi bene, per riscaldare bene il corpo evitando quindi la diffusione dei virus. Importante non lasciarsi condizionare dal caldo e dal piacevìvole tepore delle ore centrali della giornata che potrebbe invogliare a lasciare a casa guiubbotti e ad allegerirsi troppo. Lo sbalzo di temperature fra il giorno e la sera potrebbe essere drastico, ritrovandosi improvvisamente esposti al freddo, fatto questo che favorirebbe il crollo delle difese immunitarie e la propolazione di virus e batteri. 

#setteconsigli #malanni #autunno 



caricamento in corso...
caricamento in corso...