Frasi sessiste, Belloli fa saltare la finale di Coppa Italia femminile

20 maggio 2015, Micaela Del Monte
Frasi sessiste, Belloli fa saltare la finale di Coppa Italia femminile
Le frasi sessiste sulle "quattro lesbiche" di Carlo Belloli, presidente della Lega Dilettanti, evidentemente non sono state ancora digerite dal mondo del calcio femminile.

Per questo motivo si sono incontrati oggi a Milano le calciatrici, le allenatrici e gli allenatori in rappresentanza delle squadre di serie A e B per discutere dell'attuale situazione in cui versa il calcio femminile e, all'esito della riunione, hanno manifestato la volontà di non giocare la finale di Coppa Italia in programma sabato prossimo tra Brescia e Tavagnacco.

Ora però l'Aic e l'Aiac (Associazione Italiana Calciatori e Associazione Italiana Allenatori Calcio) oltre a chiedere le dimissioni di Belolli ha evidenziato anche l'esigenza di uscire dalla Lega Dilettanti per dare più autonomia al calcio femminile.

"Ferme restando le necessarie dimissioni del presidente Belloli, infatti, le calciatrici e gli allenatori ritengono che sia giunto il momento, dopo 30 anni di inefficienza ed immobilismo, di dare autonomia al calcio femminile uscendo dalla Lega Nazionale Dilettanti. Ciò permetterebbe di gestire tutto il movimento dal vertice alla base attraverso una filiera unica. Le componenti tecniche chiedono con forza alla Federazione Italiana Giuoco Calcio di essere coinvolte in maniera attiva in questo processo di cambiamento".

Questo è quanto emerge da una nota ufficiale dell'Associazione Italiana Calciatori.
caricamento in corso...
caricamento in corso...