Diabete 1, l'anticorpo "spia" che predice la malattia 11 anni prima

20 maggio 2017 ore 14:46, Andrea Barcariol
Si potrà scoprire con 11 anni di anticipo rispetto al manifestarsi della malattia. Un test "semplice ed economico", attraverso un prelievo di sangue, potrebbe dire chi è a rischio di ammalarsi di diabete di tipo 1 (compare soprattutto in bambini e adolescenti  è di origine autoimmune ed è la conseguenza di una distruzione abbastanza veloce delle cellule del pancreas che producono insulina). "Abbiamo individuato un particolare anticorpo in grado di predire l'insorgenza del diabete di tipo 1 nei soggetti sani" - sottolinea all'AdnKronos Salute Rocky Strollo, endocrinologo e ricercatore presso l'Università Campus Bio-Medico di Roma, prima firma del lavoro condotto da ricercatori italiani in collaborazione con la Queen Mary University of London, appena pubblicato su 'Diabetologia'.

Diabete 1, l'anticorpo 'spia' che predice la malattia 11 anni prima
La ricerca ha certificato l'efficacia di questo bio-marcatore nel 91% dei casi. Potrebbe dunque essere la prima spia per prevedere l'insorgenza di una malattia che, solo in Italia, colpisce oltre 300 mila persone. Il lavoro, condotto sotto la guida di Paolo Pozzilli, ordinario di Endocrinologia e Malattie metaboliche al Campus Bio-Medico, ha utilizzato i dati raccolti da uno studio svedese che aveva seguito per circa 20 anni una popolazione di oltre 17 mila soggetti, valutando nel tempo, su questo maxi-campione, l'incidenza nello sviluppo del diabete di tipo 1. "Nel recente passato - spiega Pozzilli - avevamo già dimostrato sperimentalmente su pazienti diabetici alla diagnosi che la presenza di auto-anticorpi rivolti alla cosiddetta insulina ossidata, ovvero arrugginita da radicali dell'ossigeno generati nel corso di un processo infiammatorio, aveva un potere diagnostico superiore rispetto a quelli diretti contro la forma naturale, non modificata d'insulina, dando esito positivo in circa l'84% dei pazienti, rispetto al 61% ottenuto con gli anticorpi per l'insulina normale".

DATI - in Italia sono circa 20 mila i bambini e gli adolescenti con diabete di tipo 1, una malattia che batte un nuovo record con un aumento del 3% all'anno. Crescono i pazienti e cala l'età: sebbene il maggior numero di diagnosi avvenga dai 9 agli 11 anni, sempre più spesso l'esordio è under 3 (fonte Sid-Società italiana di diabetologia). Il Registro italiano per il diabete di tipo 1, inoltre, stima che se nella Penisola si ammalano ogni anno 6-7 under 14 su 100 mila (dato Siedp-Società italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica), nelle regioni peninsulari se ne ammalano 8-15 su 100 mila, con punte di 20 in Sicilia e 40 in Sardegna.

STILI DI VITA CORRETTI - Sono Un T1po è il prosieguo della campagna di educazione alla salute infantile sul diabete di tipo 1 lanciata nel 2013 con 15 tappe per informare insegnanti, alunni e famiglie su cosa sia il diabete di tipo 1, quali siano le sue caratteristiche, i sintomi, le cause e come si possa gestire nella quotidianità.
caricamento in corso...
caricamento in corso...