Face ID su iPhone: dal 2018 la svolta anti Pin è violabile così

20 settembre 2017 ore 17:28, Luca Lippi
Face ID, la nuova tecnologia per il riconoscimento di Apple iPhone X, non è ancora disponibile sul mercato ma già è polemica. Face ID è il nuovo sistema biometrico di Apple che riconosce il volto dell’utente. A parte l’aspetto comico, sta di fatto che alla presentazione on line del nuovo smartphone di Apple, quando il vice presidente senior del reparto software di Apple, Craig Federighi mostra il funzionamento del Face ID, il telefono non si è sbloccato. Un incidente “live” diventato immediatamente virale.
Face ID su iPhone: dal 2018 la svolta anti Pin è violabile così
CHE SUCCEDE QUANDO FACE ID SI BLOCCA
Quando Face ID si blocca, richiede un intervento non biometrico, ovvero la cara vecchia password/codice per sbloccare l’iPhone X. Un test nel mondo reale, prolungato e in diverse situazioni, darà la risposta ai dubbi che circolano in rete, ovvero se davvero il riconoscimento del viso è un progresso rispetto al Touch ID, ovvero l’identificazione del polpastrello, oppure se Apple deve ancora rifinire gli algoritmi che regolano questo nuovo sistema biometrico. Secondo Repubblica, le domande non mancano, tra risposte semplici e casi ancora da esplorare. Un esempio tra tutti quello che può succedere se rubano il telefono, inquadrano la faccia del legittimo proprietario e lo portano via. Purtroppo, per sostituire la faccia riconosciuta dall’iPhone, bisogna inserire il codice. C’è di vero che dopo qualche minuto il telefono andra in stand by e quindi chi lo ha rubato non saprebbe cosa farsene in ogni caso. Naturalmente va tutto verificato sul campo e sulla lunga distanza. 

COME FUNZIONA
Face ID si basa su TrueDepth, la fotocamera di nuova generazione di Apple, con un sensore da 7 megapixel, quello della camera interna, cui associa un emettitore di raggi infrarossi da 30mila punti. In sostanza disegna sul volto dell’utilizzatore una griglia di trentamila puntini, in modo da poter avere dei riferimenti spaziali precisi. Inoltre, altri due sensori, uno di prossimità e uno di luce, garantiscono una lettura efficace del volto, anche in scarse condizioni di luminosità. Qui entra in gioco anche una luce di riempimento, tanto cara agli appassionati di fotografia, il Flood Illuminator.

L’AFFIDABILITÀ
Quella dichiarata dall’ideatore e produttore è di 1 errore su 1 milione contro 1 su 50mila. In sostanza Face ID non può, tecnologicamente, battere un sistema come un Touch ID. Che, a sua volta, viene spesso e volentieri snobbato in favore del classico passcode digitato alla vecchia maniera. 

#faceid #Apple #comefunziona #affidabilità

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...