Tecnologie 2015, le invenzioni che ci hanno cambiato la vita e le delusioni

21 dicembre 2015 ore 13:26, intelligo
Tecnologie 2015, le invenzioni che ci hanno cambiato la vita e le delusioni
Chi sale e chi scende. Il 2015 è alle ultime battute e come da tradizione, è tempo di classifiche e trend up e down. Facciamo un focus nel settore nuove tecnologie. 

CHI E’ AL TOP. Google è indubbiamente il colosso del web che ha studiato, elaborato e realizzato soluzioni interessanti per i propri utenti. Tra queste, l’auto senza pilota, già in sperimentazione in America. Google Car è già una realtà al punto che nei prossimi mesi potrebbero circolare per strada le prime “vetture intelligenti”. Non è stata da meno Samsung che si è cimentata nel progetto, tallonata da Apple che avrebbe in cantiere idee innovative nello stesso settore. Nel 2015 Samsung ha inoltre creato i VR utilizzabili coi Galaxy che consentono di utilizzare giochi e applicazioni in una realtà con effetti spettacolari. Ma anche Microsoft promette “competition” con Hololens che punta sugli olegrammi. Come non citare Periscope molto usato in questo anno con i suoi 10 milioni di utenti e la possibilità di effettuare uno streaming live in diretta con tutti gli utenti di Twitter direttamente dallo smartphone o dal tablet. Una menzione particolare va riservata ai Droni, vera novità del 2015, attualmente usati non solo per riprese audiovisive ma anche come strumenti per la raccolta dati in scenari di guerra (vedi lotta al terrorismo islamista). Tra i regali più desiderati del Natale c’è Chromecast, Android TV e set-top-box, in grado di trasformare la tv in una smart-tv. Infine, smartphone e tablet sono stati tra gli strumenti più gettonati per il livello di evoluzione e innovazione per software e hardware. Ultimo ma non ultimo: per gli appassionati di video-giochi c’è la PlayStation 4 e la Xbox One, balzati al top delle vendite. 

CHI FA FLOP. Deludente la performance 2015 di Twitter, il social network tra i più famosi, che fa i conti con le visite in controtendenza rispetto al passato. Trend analogo per Apple Watch: a giocare un tiro mancino nel gradimento del grande pubblico è stato sicuramente il prezzo elevato. C’è poi Google Glass, progetto ambizioso che tuttavia non è riuscito a decollare tanto che Google ha deciso di interrompere l’implementazione dell’offerta. Non hanno brillato di luce propria i Pc: le vendite sono calate (10,3 per cento) mentre sono salite in maniera esponenziale quelle di smartphone o tablet. Insomma, i dispositivi mobili superano quelli fissi. In fatto di decollo, non si può dire che sia stato tale quello dei Bitcoin, ovvero la moneta virtuale. Infine il tema del 2015 è stato quello della sicurezza informatica, con gli attacchi che hanno violato miliardi di dati preziosi e messo a dura prova colossi informatici come Microsoft e Apple. 

LuBi



autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...