Effetto Brexit, Piazza Affari stabile dopo l'euforia di ieri

21 giugno 2016 ore 21:48, intelligo
Tutti ad aspettare il referendum di dopodomani con il quale l'Inghilterra deciderà se restare o meno all'interno dell'Unione Europea. Il giorno della verità per Cameron, tanto atteso anche al di fuori del continente (vedi Stati Uniti) e del quale si discute ormai da mesi è davvero alle porte. 

Lo sanno anche le borse che attendono senza grandi sussulti il verdetto del popolo inglese. Giovedì 23 giugno infatti Londra e tutti gli altri comuni britannici si recheranno alle urne per rispondere sì alla permanenza dello Stato nell'Ue o, viceversa, decretarne l'addio. I sondaggi, come noto, impazzano e dopo l'omicidio della parlamentare Jo Cox sembrerebbero essere più ostili al Brexit, con cifre decisamente diverse rispetto a solo una decina di giorni fa. 
Dopo giorni di forti rialzi a Piazza Affari è dunque protagonista il consolidamento, con il Ftse Mib e Ftse All-Share che hanno aperto entrambi in calo dello 0,2% per poi aumentare lievemente la flessione spostandosi intorno a un calo dello 0,5%. L'andamento in lieve ribasso è condiviso anche dalle altre piazze europee, con Parigi e Francoforte che evidenziano lo stesso andamento dopo giornate di rialzi sulle scommesse di una Brexit sempre più lontana.

Effetto Brexit, Piazza Affari stabile dopo l'euforia di ieri
Attenzione però. La pausa di riflessione delle piazze del Vecchio Continente in giornata sarà però messa alla prova dalla pubblicazione dell'indice tedesco Zew, che misura il morale degli investitori, e nel pomeriggio dall'audizione della numero uno della Federal Reserve, Janet Yellen, dinnanzi alla Commissione Affari bancari del Senato.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...