Migranti, dopo l'Austria pure Orban: "Italia chiuda i porti. Militari in Libia"

21 luglio 2017 ore 16:55, Americo Mascarucci
Come se non bastessero le polemiche innescate dal ministro degli Esteri Austriaco Kurz con la richiesta di lasciare tutti i migranti a Lampedusa avanzata ad Angelino Alfano, arriva ora la dura presa di posizione del premier ungherese Viktor Orban che chiede all'Italia di chiudere i porti ai migranti. I quattro leader del gruppo di Visegrad (oltre all'Ungheria ne fanno parte Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia) hanno scritto una lettera al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Per il premier ungherese l'Italia avrebbe due opzioni: "chiudere i porti o accettare l'assistenza offerta". Poi ha aggiunto: "Austria e Germania hanno avuto abbastanza" ha detto dichiarando di voler sostenere la proposta dei ministri dell'Interno di Italia e Germania, secondo i quali il flusso migratorio dovrebbe essere fermato in Libia.
Migranti, dopo l'Austria pure Orban: 'Italia chiuda i porti. Militari in Libia'

LA LETTERA
Nella lettera a Gentiloni i quattro fanno una serie di proposte al governo italiano. "Se non verranno chiusi i porti ai migranti - sostengono i leader del V4 - il problema diventerà ingestibile, dato che tedeschi ed austriaci chiuderanno presto le loro frontiere. Il flusso immigratorio - aggiungono - deve essere fermato in Libia e al riguardo servono azioni militari".Orban si è inoltre detto contrario a una politica europea sull'immigrazione, definendo "irrealistiche" le proposte della Commissione Ue in quanto alimenterebbero i rischi di terrorismo. Il primo ministro di Budapest ha criticato infine anche le Ong che stanno aiutando i profughi in mare: "Sono finanziate ed appoggiate da George Soros".

#orban #migranti #portichiusi

caricamento in corso...
caricamento in corso...