La festa del papà della Boschi: un'ondata di tweet sfotte la ministra

21 marzo 2016 ore 14:59, Micaela Del Monte
Ancora critiche per Maria Elena Boschi sullo scandalo di Banca Etruria che vede sotto inchiesta il padre della ministra. Non solo critiche però perché in occasione della festa del papà sulla Boschi sono piovuti anche tanti sfottò attraverso il web.

La festa del papà della Boschi: un'ondata di tweet sfotte la ministra
"Quale regalo ha fatto la Boschi al papà per la festa del 19 marzo?",
la domanda ironica che sta facendo il giro di Facebook, domanda che va di pari passo con la più classica "perché il ministro non si dimette?" che la Lega (in questo caso con Paolo Grimoldi, segretario della Lega lombarda e deputato della Lega Nord) puntualmente tira fuori dal cilindro ogni volta che si torna a parlare del caso Boschi Sr. Su Twitter però gli utenti si sono scatenati sul tema della festa del papà, o meglio, sul tema della festa di papà Boschi. Il social dell'ucciellino è stato infatti inondato di tweet ironici sulla questione Banca Etruria, con tanto di hashtag:

Pierluigi Boschi, padre del ministro per le Riforme Maria Elena, è infatti sotto inchiesta per bancarotta fraudolenta. L’indagine avviata dalla procura di Arezzo sarebbe dunque arrivata alla svolta. Dopo le nuove sanzioni erogate da Bankitalia per un totale di due milioni e duecentomila euro (Rosi e Boschi rispondono ciascuno per 130mila euro), i pubblici ministeri guidati dal procuratore Roberto Rossi si concentrano sulle operazioni che hanno svuotato le casse dell’Istituto di credito causandone il fallimento delegando poi alla Guardia di Finanza nuovi accertamenti sulla delibera approvata nel corso della riunione del Cda del 30 giugno 2014 che chiudeva il rapporto con il direttore generale Luca Bronchi, concedendogli un indennizzo da un milione e 200mila euro. L’obiettivo è evidente è quello di ottenere il sequestro della somma elargita al manager, che è accusato di concorso nello stesso reato contestato agli amministratori.
caricamento in corso...
caricamento in corso...