La calvizie è ereditaria, la trasmette il cromosoma X di mamma

22 febbraio 2017 ore 18:00, intelligo
Spesso quando si cominciano a perdere i capelli si fanno i paragoni con i propri padri o i nonni. In realtà non c'è nulla di più sbagliato perché il gene della calvizie arriva dalla mamma. Ebbene sì, secondo uno studio studio condotto su oltre 50 mila uomini, dall’università di Edimburgo, tutto di pende da circa 300 geni. Fino ad oggi si riteneva che alla base della calvizie, che colpisce all'incirca il 70% degli uomini, ci fossero solo pochi geni responsabili. 

La calvizie è ereditaria, la trasmette il cromosoma X di mamma
Lo studio in questione ha invece evidenziato che il problema si deve al complesso rapporto esistente tra almeno 287 geni. Si tratta di uno studio mai fatto in precedenza: il più grande lavoro genetico per la comprensione della calvizie maschile. I dati indicano che molti di questi geni si trovano nel cromosoma X. Ed è per questo che si indica nella mamma la responsabile principale della calvizie maschile. Perché X è appunto un cromosoma che l’uomo eredita dalla madre. Questa ricerca apre le porte a futuri sviluppi di grande rilevanza. In particolare sarà più facile realizzare farmaci mirati a prevenire la caduta dei capelli, che si aggiungeranno alle molecole in grado di promuoverne la crescita. In un altro recente studio era stata invece sottolineata l’importanza di rimuovere i bulbi piliferi giusti per favorire la crescita degli altri. 
 
Principal investigator dello studio, diretto da Saskia Hagenaars David Hill dell’University of Edinburgh, è Riccardo Marioni del Centro di Genomica e Medicina Sperimentale dell’ateneo scozzese. “Siamo ancora lontani da poter fare un’accurata predizione del rischio di calvizie individuale. Ma questi risultati – spiega Marioni – ci fanno fare un passo avanti. Ciò che abbiamo scoperto apre la strada a una miglior comprensione delle cause genetiche della perdita dei capelli“. Prima di questo studio, infatti, si conoscevano solo un pugno di geni legati alla calvizie.  Molti dei geni identificati sono legati alla struttura e allo sviluppo del capello, e potrebbero diventare possibili bersagli per lo sviluppo di farmaci mirati a trattare la calvizie. 

“Abbiamo identificato centinaia di nuovi segnali genetici – ha spiegato Saskia Hagenaars, giovane studente dell’ateneo che ha co-diretto la ricerca – E’ stato interessante scoprire che molti dei segnali genetici per la calvizie maschile arrivano dal cromosoma X, che gli uomini ereditano dalle loro madri“. “In questo studio – ha spiegato invece David Hill – i dati sono stati raccolti sul tipo di calvizie ma non sull’età in cui si è manifestata. Noi ci aspetteremmo di vedere un segnale genetico anche più forte se fossimo in grado di identificare le persone in cui la perdita di capelli si è manifestata precocemente“. 

#Calvizie #geni #madre
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...