Caso Galan, un voto per decidere se rinviare il voto sull’arresto

22 luglio 2014 ore 10:04, intelligo
Caso Galan, un voto per decidere se rinviare il voto sull’arresto
Sarà l’Aula di Montecitorio a decidere se rinviare o meno il voto sull’arresto di Giancarlo Galan, parlamentare forzista, indagato nell’inchiesta sul Mose e per il quale i pm hanno chiesto la custodia cautelare.
La richiesta di rinvio è stata avanzata in conferenza capigruppo dal presidente dei deputati di Fi Renato Brunetta ma dal momento che all’interno dell’organismo non è stata raggiunta l’uanimità, la presidente della Camera Laura Boldrini ha rimesso la decisione all’Assemblea. Contrari al rinvio del voto su Galan, Sel e M5s mentre hanno espresso disponibilità i gruppi di Nuovo centrodestra, Scelta Civica e Per l’Italia. Il Pd, con il capogruppo Roberto Speranza, ha ammesso che la richiesta di rinvio “non ci lascia insensibili” ma per questa decisione serve una “condivisione che al momento non c’è”. Dal canto suo, la presidente Boldrini ha spiegato che, non essendo una modifica al calendario ma all’ordine del giorno, occorrerebbe l’unanimità, che non è stata riscontrata. Per questo, è necessario il voto dell’Aula.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...