Napoli, scoperto il market della droga: le case celesti erano "bianche"

22 ottobre 2015, intelligo
Napoli, scoperto il market della droga: le case celesti erano 'bianche'
Il mercato della droga avrebbe scelto le "case celesti"
, almeno secondo quanto emerso dalle indagini di un'operazione antidroga dei Carabinieri a Secondigliano. 

Come riporta Repubblica.it i militari, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, hanno arrestato 5 persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti.
Secondo quanto emerso dalle indagini, il gruppo di spacciatori, sempre per il noto quotidiano verosimilmente contiguo al clan camorristico Marino attivo in quell'area, sarebbe responsabile di aver organizzato e gestito una piazza di spaccio di cocaina ed eroina in uno scantinato del complesso di edilizia popolare noto come "Case celesti", prevedendo turni per spacciatori e vedette ed installando blindature metalliche.

La droga, dunque, a Napoli viaggia anche nei sotterranei. Come comunica l'Ansa, il giro d'affari sarebbe quantificato in migliaia di euro al giorno nelle tasche dei pusher.
La scoperta è avvenuta anche grazie all'installazione di telecamere investigative proprio nell'epicentro del turbinoso susseguirsi di scambio tra soldi e droga, come fosse la cassa di un 'market' negli orari di punta. Con tanto di turni specifici.    

ada
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...