Russia-Grecia: l'asse è pronto, serve solo un addio

23 febbraio 2015 ore 17:22, Marta Moriconi
Russia-Grecia: l'asse è pronto, serve solo un addio
E' il quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung a scrivere quello che tutto pensano: in caso di abbandono dell'area Euro da parte della Grecia di Tsipras, il Paese si alleerebbe e avrebbe un dialogo aperto con la Russia. Tutto da guadagnare non tanto per gli ellenici, che pure non rimarrebbero soli almeno e potrebbero recedere da Schengen e dall'Unione europea, ma per Mosca che potrebbe godere di quello sbocco sul mare che tanto è a rischio con gli ultimi movimenti geopolitici che stanno caratterizzando questi tempi. Il Mar Egeo non sarebbe una conquista da poco per Putin. E scrivono "ci sarebbe una significativa espansione dell'influenza russa nei Balcani". Il riavvicinamento tra la Grecia e la Russia era già stato trattato da molti analisti nostrani e non che avevano analizzato come questo nuovo asset comporterebbe problematiche per la Nato  ma anche per gli Usa che "potrebbero essere più difficile rafforzare la presenza delle forze della Nato in Europa orientale, a causa dell'opposizione di Atene" . Ed ecco perché mercoledì erano scesi in campo anche gli Stati Uniti: il segretario del tesoro Jack Lew aveva chiamato il ministro delle Finanze ellenico, Yanis Varoufakis, avvertendolo di «immediate difficoltà» senza un accordo e chiedendogli di collaborare con con l'Unione Europea e il Fondo Monetario Internazionale. E si sa che quest'addio scatenerebbe perplessità anche in molti altri Paesi europei... (ma.mo)
caricamento in corso...
caricamento in corso...