Meteo, calore record su Italia: Ministero Salute informa su città bollenti

23 giugno 2017 ore 14:36, Americo Mascarucci
La morsa di caldo africano che ha già alzato le temperature in Italia non si fermerà nelle prossime ore. Secondo il bollettino sulle ondate di calore, pubblicato dal Ministero della Salute, tra sabato e domenica è previsto un livello 3 - rosso di afa in ben dieci città italiane. "Si tratta di condizioni di emergenza (ondata di calore) con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche".
Nello specifico, per la giornata di sabato il bollino rosso è previsto a Bologna, Bolzano, Brescia, Perugia e Torino. Per domenica invece è allerta ad Ancona, Campobasso, Firenze, Perugia e Pescara.

CALDO RECORD IN MONTAGNA - Temperature record anche laddove le persone d'estate andavano proprio a cercare il fresco: a Bolzano il termometro ha toccato i 37 gradi. A Bressanone la colonnina di mercurio è salita a 35 gradi, a Vipiteno a 31, a Brunico e a Fie' allo Sciliar a 800 metri a 33. 
Anche oltre i 3000 metri, quindi in alta montagna, la temperatura nelle ore notturne non scende sotto lo zero da cinque giorni. Ai 3.328 metri di Cima Beltovo sopra Solda, dove in inverno si scende anche oltre i meno 30 gradi che è anche la stazione meteo più alta della provincia, si registrano 11 gradi. Insomma non c'è scampo al caldo

COSA FARE - Sono venti le regole da seguire in caso di caldo intenso:
1. Fate pasti leggeri e frequenti, con cibi variati e masticare con cura per facilitare la digestione
2. Mangiate tutti i giorni cereali (pane, pasta, riso, crakers) in quantità ragionevole
3. Evitate di uscire nelle ore più calde (dalle 12:00 alle 17:00)
4. Vivete o soggiornate possibilmente in un ambiente ventilato e rinfrescato da un condizionatore (state attenti a non creare sbalzi di temperatura superiore a 5-6 gradi specialmente se siete affetti da bronchite cronica)
5. Limitate lo zucchero e le bevande gasate dolci ed anche il caffè: sono diuretici e causano perdita di liquidi anziché rimpiazzarli
6. Vestitevi con abiti leggeri e non aderenti, di tessuti naturali (cotone, lino) e non sintetici; al sole riparatevi il capo
7. Bevete molti liquidi (almeno un litro e mezzo di acqua al giorno): bevete anche se non ne sentite il bisogno, perché negli anziani la percezione della sete è limitata
8. Mangiate tutti i giorni almeno tre porzioni di verdura fresca, surgelata, cotta o cruda, meglio se a temperatura ambiente, inoltre mangiate frutta di stagione matura (ottima l’anguria per il suo elevato contenuto in acqua)
9. Evitate le bevande gassate, zuccherate o troppo fredde, che possono provocare l’insorgenza di congestioni
10. Inserite due volte almeno a settimana il pesce come secondo piatto
11. Non eccedete con i grassi, le salse ed i cibi salati e piccanti: per i condimenti va privilegiato l’olio di oliva crudo
12. Fate pasti leggeri, mangiate molta frutta e verdura; in estate c’è bisogno di meno calorie
13. Limitate il caffè e le bevande alcoliche, che aumentano la sudorazione e contribuiscono alla disidratazione
14. Bevete acqua frequentemente nel corso della giornata, anche se non avvertite lo stimolo della sete; l’OMS consiglia almeno dieci bicchieri al giorno di acqua
15. Non smettete di prendere i vostri farmaci abituali e non cambiate le dosi solite senza avere prima consultato il vostro medico di fiducia
16. Se vi sentite peggio del solito o avvertite sintomi nuovi come crampi, mal di testa, vomito, diarrea, febbre, spossatezza, rivolgetevi subito al vostro medico curante
17. Se abitate da soli e siete anziani e malati mantenete un contatto giornaliero con una persona di fiducia
18. Limitate le bevande alcoliche (è consentito un bicchiere di vino o birra ai pasti)
19. Limitate i dolci e non assumete vitamine e minerali “fai da te”, ma solo dopo avere consultato il medico di famiglia
20. Privilegiate gli alimenti ricchi di calcio (latte, preferibilmente scremato, e piccole porzioni di formaggio, meglio fresco)

caricamento in corso...
caricamento in corso...