Smartphone Project Ara nel 2017: c'è già il prototipo di Google - Video

23 maggio 2016 ore 16:44, Luca Lippi
Presentato il progetto per il telefono modulare di Google alla conferenza annuale Google I/O2016. L’evento ha luogo ogni anno a San Francisco, a cavallo tra maggio e giugno, ed è l'evento che rivela le nuove funzioni dell'ultimo aggiornamento Android.
Quest’anno fra altri progetti è stato presentato il progetto Ara (telefono modulare di Google) il 2017 potrebbe essere l'anno del rivoluzionario smartphone modulare. Dopo il recente annuncio del rinnovato circuito Spiral 2, il team di Google ATAP ha condiviso nuove informazioni sui loro progressi dello smartphone modulare.
Il Project Ara: è un progetto potenzialmente in grado di rivoluzionare il mercato degli smartphone. Riguarda lo sviluppo di uno smartphone che può essere assemblato in moduli come un “lego” consentendo all’utente la personalizzazione del proprio dispositivo mobile anche con uno sguardo alle disponibilità economiche. 
Sarà possibile sostituire solamente le componenti che nel tempo dovessero diventare obsolete, invece di sostituire tutto il dispositivo mobile, i moduli si potranno sostituire con pezzi più aggiornati e quindi si potrà arrivare ad avere uno smartphone quasi come nuovo. Il progetto Motorola Ara è in sviluppo da oltre un anno ma non ci sono tempistiche certe su quando lo “smartphone modulare” arriverà sul mercato.

Smartphone Project Ara nel 2017: c'è già il prototipo di Google - Video
Invece di una configurazione completamente aperta, l'hardware di Progetto Ara avrà Ram, SoC, memoria interna statici oltre ad un display da 5,3 pollici. Tutto il resto sarà modulare. Tra i moduli aggiuntivi sono previsti un cavalletto, Display e-ink per le notifiche, lettore di impronte digitali, fotocamere, altoparlante e microfono.
Dopo l'annuncio nel 2015 del rinnovato circuito Spiral 2, il team di Google Atap ha condiviso nuove informazioni sui progressi dello sviluppo dello smartphone modulare che sta preparando. Spiral 2 è un prototipo del circuito che integra numerosi miglioramenti rispetto alle schede sviluppate in precedenza. E' costruito con chip Toshiba che sono più piccoli. Sulla pagina di Google+ ufficiale, il team Atap ha detto che sta continuando a lavorare sodo sui processori per il telefono modulare, in stretta collaborazione anche con Marvell e Nvidia. Due moduli di progettazione sono basati sui chipset Tegra PXA1928 e K1.
Il 2017 dovrebbe essere l'anno in cui sul mercato vedremo il primo telefono modulare di Google, ma in realtà il G5 di Lg è già una realtà ed è il precursore del telefono modulare di Google. Probabilmente il ritardo di Google sul progetto è stato proprio per non accavallare l’uscita con quello di Lg. Aspettiamo ulteriori sviluppi e indiscrezioni sperando di non dover “sopportare” ulteriori ritardi.





autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...