Morata cerca casa e la Juve "bussa" a Cavani

23 marzo 2016 ore 15:10, Micaela Del Monte
C'è un quesito che assilla Alvaro Morata: dove comprare casa il prossimo anno? Scherzi a parte, lo sfogo dell'attaccante della Juventus, arrivato a Torino dal Real Madrid, è più che lecito visto che ancora non è chiaro se lo spagnolo resterà in bianconero o se tornerà alla base. 

Morata cerca casa e la Juve 'bussa' a Cavani
"L'anno prossimo è difficile per me, perché non ho la certezza di sapere dove sarò: è una situazione strana",
ha detto l'attaccante in un'intervista a Cadena Cope. "Vorrei che si chiarisse, 'recompra' o non 'recompra': io sto bene lì - ha aggiunto Morata riferendosi a Torino - ma vorrei sapere dove devo comprare casa, dove staro'...Alla Juve sto bene, ma preferisco chiarezza".  Tornare a Madrid, ha aggiunto Morata, "è una possibilità che esiste, ed è reale, perché è previsto dal contratto". I contatti con il Real sono continui, ha detto il centravanti: "Parlo con Butragueño spesso, lui viene sempre ai raduni della nazionale, così parliamo e non solo di calcio, anche di tutto il resto - la spiegazione - Lui ha un ruolo centrale al Real: io vengo dalla cantera madridista, ricevere i suoi complimenti quando segno un gol è un orgoglio"

Morata ha poi parlato della sua crescita ("sono migliorato molto in questi due anni, ma ho ancora ampi margini") e del campionato italiano ("non è come la Champions, abbiamo meno occasioni da gol: ma ci si allena molto, ho cambiato il mio fisico e messo molta birra in serbatoio..."), e ha elogiato Pogba: "E' un vero fenomeno: si allena il doppio rispetto agli altri, è un professionista serissimo, dalla dieta al lavoro, e si è messo in testa di diventare il migliore al mondo. Se non proprio così, sarà di sicuro tra i primi tre". 

Ad oggi i numeri di Alvaro Morata alla Juventus sono davvero importanti: 25 gol in 86 presenze, tre trofei vinti e una finale di Champions League disputata da protagonista nonostante la sconfitta col Barcellona. Massimiliano Allegri ha utilizzato spesso con l'ex Real Madrid il metodo del 'bastone e della carota': sa bene che il futuro bianconero deve poggiare sulla qualità del classe '92, talento purissimo da non farsi scappare per provare a cingere nuovamente d'assedio la massima competizione continentale. Il Real Madrid, però, incombe. Il club di Florentino Perez infatti può esercitare il diritto di riacquisto (la cosiddetta 'recompra' appunto) a partire da quest'estate. L'ambiente 'Merengue' stravede per il ragazzo della Cantera. L'attaccante madrileno ha rinnovato da poco il suo contratto in bianconero dimostrando di credere nel progetto del presidente torinese Andrea Agnelli. La volontà della 'Vecchia Signora' è chiara: il prolungamento dell'intesa contrattuale ha spazzato ogni dubbio che poteva essere sorto col dualismo tecnico con Mario Mandzukic. La situazione però rimane un rebus di difficile soluzione e il club bianconero sta guardandosi intorno: in caso di partenza di Morata è inevitabile che il mercato in casa Juve si infiammerebbe.

Il nome in pole position è quello di Edinson Cavani. L'agente di Cavani Fernando Guglielmone ha aperto alla Juventus dichiarando a 'Tuttosport' che tutto è possibile. Il centravanti uruguaiano soffre il dualismo con Zlatan Ibrahimovic al Psg e potrebbe valutare un ritorno in Italia, paese al quale è legato e dove tanto bene ha fatto con la maglia del Napoli e del Palermo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...