E' stata la giornata mondiale degli alberi, ma quanti li conoscono?

23 novembre 2015 ore 11:15, Micaela Del Monte
E' stata la giornata mondiale degli alberi, ma quanti li conoscono?
Lo scorso 21 novembre è stata la giornata nazionale degli alberi, una giornata fatta di eventi e iniziative per festeggiare la loro esistenza.

Così Legambiente ha dedicato "La festa dell’albero" alla lotta ai mutamenti climatici, per sottolineare l'importanza di questi nella nostra vita e nel nostro sistema e questo perché gli alberi rappresentano una risorsa naturale contro il riscaldamento globale: “la loro presenza garantisce una risposta sicura ed efficace ai danni causati dalle attività umane”, un solo albero, ad esempio, può assorbire in un anno la CO2 emessa per ricaricare 2500 smartphone. Così gli alberi hanno battuto gli smartphone... e anche per questo si festeggia la loro giornata. Come? Legambiente ha lanciato l’hashtag #tree4climate invitando gli utenti a condividere le immagini dedicate alla natura con l’intento di "raccontare con una foto il significato degli alberi nelle nostre vite: un albero a cui siamo legati, che abbiamo abbracciato (la scienza lo ha confermato: abbracciare gli alberi fa bene alla salute) o salvato dall'abbattimento o che abbiamo piantato da piccoli e visto crescere”.

Da ricordare in oltre è l'iniziativa che Legambiente ha organizzato per il 29 novembre, ovvero la Marcia per il clima, organizzata a Roma dalla Coalizione Italiana Clima. Il motto da non dimenticare? "Tutti insieme, in tutto il mondo, per la giustizia climatica", perché proteggere un albero vuol dire proteggere il futuro.

Insomma, capire che la natura e in particolare gli alberi sono un elemento essenziale per la nostra esistenza è molto importante ed è per questo motivo che Legambiente si impegna tutt'oggi per ricordarcelo. In realtà tutti conosciamo l'importanza degli alberi e delle piante e tutti sappiamo che questi sono il vero e proprio polmone delle nostre città e del nostro pianeta, senza i quali non potremmo mai sopravvivere allo smog che ogni giorni appesantisce l'aria che respiriamo.

Ma quanti oggi sanno riconoscere gli alberi, o meglio, quanti oggi conoscono gli alberi? Perché per molti un albero è semplicemente radici, tronco, rami e fronde, ma non è così. Ci sono alberi e alberi e ognuno può darci tante cose diverse che non implicano esclusivamente la fotosintesi clorofilliana. La bellezza di questi è fatta anche dalle loro differenze, dalla corteccia, dalle foglie e dai frutti che ci danno.  

E per imparare a farlo esistono tre app, basta infatti un clik dalla fotocamera dello smartphone o del tablet per immortalare la foglia e subito dopo compare il nome e l'immagine dell'albero o della pianta dalla quale proviene. Una di questa si chiama Leafsnap e per il momento è disponibile per iOS e quindi solo per iPhone e iPad. Si basa su di un software per il riconoscimento visuale delle foglie, a partire da una loro immagine. 

Un' altra app simile a Leafsnap è Like that Garden che non si occupa esclusivamente di alberi. Grazie a un software per il riconoscimento visuale dalla foto individua che tipo di pianta o fiore è stato immortalato ed è in grado di svelare con certezza all'utente il suo nome e la descrizione, corredati di altre informazioni utili sulla sua specie come ad esempio i luoghi dove si possono trovare più frequentemente. Dopo aver individuato il nome, Like that Garden si connette al web e tira fuori tutte le notizie relative alla pianta fotografata. 

Altrettanto precisa ma priva di riconoscimento fotografico è iForest, l'applicazione disponibile per Android, iPhone, iPod-touch o iPad che fa del proprio dispositivo un vero e proprio erbario elettronico. Contiene immagini e informazioni dettagliate su latifoglie, conifere e arbusti. Oltre 1700 immagini concernenti 113 alberi e arbusti del Centro Europa, a ognuno dei quali corrisponde una scheda con informazioni dettagliate sulle caratteristiche botaniche, il legno, la stazione, i pericoli, la selvicoltura, l'impiego in medicina e ricette di cucina del bosco. L'app non consente di identificare l'albero dalla foto ma di mettere a confronto le foto scattate sul proprio dispositivo con quelle contenute nell'archivio.
caricamento in corso...
caricamento in corso...