Rotterdam, effetto 'Rambla': furgone con bombole, stop concerto Allah-Las

24 agosto 2017 ore 9:34, Stefano Ursi
Momenti di paura a Rotterdam prima del concerto della band americana degli Allah-Las: dopo una segnalazione giunta dalla polizia spagnola relativamente ad una possibile minaccia terroristica a Rotterdam legata alla cellula di Ripoll, è stato rivenuto un furgone pieno di bombole di gas nelle vicinanze del luogo dove doveva tenersi il concerto. Concerto che, si legge, è stato prontamente annullato con conseguente evacuazione di tutti gli spettatori che erano intanto arrivati per assistervi.

Rotterdam, effetto 'Rambla': furgone con bombole, stop concerto Allah-Las
da Youtube
Una sorta di 'effetto Rambla' o 'effetto Manchester', che hanno fato sì che si prendessero ogni genere di precauzioni, anche quella estrema di annullare il concerto, di fronte ad una possibile minaccia. L'autista del furgone, con targa spagnola, si apprende, è stato fermato e interrogato ma l'antiterrorismo olandese, dopo che in una conferenza stampa si era parlato di indagini in corso, avrebbe escluso legami con gli attentati di Barcellona e con la minaccia terroristica proveniente dalla cellula di Ripoll di cui alla segnalazione della polizia spagnola in relazione all'area di Rotterdam.

L'operazione di evacuazione degli spettatori, circa un migliaio, che si trovavano all'interno dell'ex silos divenuto locale da concerto, è avvenuto da parte degli agenti della polizia olandese, che indossavano giubbotti antiproiettile. La band americana, si legge, era già stata criticata in passato per via del nome da parte della comunità musulmana negli Usa e in altre parti del mondo, tanto che un loro concerto in Turchia, tempo fa, venne annullato proprio per via del nome e del trambusto che si era scatenato. Il leader della band aveva spiegato in un'intervista al Guardian: ''Abbiamo scelto Allah perchè volevamo una parola che avesse un che di sacro, ma non volevamo offendere nessuno''.

#rotterdam #allahlas #concerto #bombole
autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...