Grillini cadono su Trump: doppia gaffe per Sibilia e Fico e Grillo tuona

24 gennaio 2017 ore 14:58, intelligo
Grillini cadono su Trump: doppia gaffe per Sibilia e Fico e Grillo tuona
#Sibilia e #Fico a tutta  #gaffe. L’uomo a 5 Stelle nel Direttorio, responsabile scuola e università del M5S, sostiene il Presidente Usa Donald Trump che bene avrebbe fatto a revocare il trattato TPP.  Peccato che in rete giri un sospetto: in realtà ha pensato che si trattasse di TTIP? Perché Sibilia ha cancellato il tweet appena si è reso conto, ma il web ha fotografato la gaffe. Per spiegarlo bene: entrambi sono due trattati ma uno per i Paesi del Pacifico mentre l’altro TTIP è quello per i Paesi dell’Atlantico, il Partenariato trans-atlantico per il commercio e gli investimenti. Altro pentastellato, altra gaffe. Si tratta dell’uomo in #Rai di #Grillo, il presidente della Commissione parlamentare per l’indirizzo e la vigilanza Roberto #Fico, che in una dichiarazione lanciata dall’Agenzia AdnKronos si congratula con Trump sempre per il TTIP.
E l’agenzia può essere cancellata? No, al massimo rettificata.

E allora che fare? Smentire virate destrorse torna sempre utile, si sa, tutto si può dire e fare basta che non si sia razzisti, omofobi, fascisti: Siamo né trumpiani né salviniani, Dio ce ne scampi sottolinea il vertice. Dunque su Trump il Movimento ha cambiato linea. 
Ma anche Grillo non ne esce meglio. Ieri diceva: “Di certo non vado contro il voto popolare ed è sbagliato il coro dei media che non ha fatto che favorirlo. Ma se mi chiede se sono d’accordo sul muro per gli immigrati, le dico: assolutamente no. Sugli immigrati ci vuole apertura”. Ma poi una nuova dichiarazione: “Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Peccato che appena eletto Donald, Beppe era stato chiarissimo sul messaggio che gli americani avevano mandato all’#estabilishment: “Un vaffanculo generale e l’apocalisse dell’informazione” (neanche tanto moderata poi).

Questa volta però si sarebbe arrabbiato, è la prima volta che tuona pubblicamente il suo dissenso: "I responsabili della comunicazione del Movimento 5 Stelle sono Ilaria #Loquenzi, Rocco #Casalino e Cristina  #Belotti, rispettivamente alla Camera, al Senato e in Parlamento Europeo, che si coordinano con Beppe Grillo e Davide Casaleggio. Tutte le uscite comunicative dei portavoce (partecipazioni a eventi, interviste alla tv, interviste ai giornali, post sui social network riguardanti l'azione politica del Movimento 5 Stelle e simili) devono essere concordate assieme a loro. Altrimenti si rischia di cadere nelle trappole giornalistiche o di danneggiare l'immagine del Movimento 5 Stelle con uscite goffe e maldestre". Più che altro si rischia di mostrarsi impreparati come si è? 
Comunque Grillo avverte dal settimanale francese Le Journal du Dimanche: Vladimir #Putin? "In politica estera è quello che dice le cose più sensate" mentre non risparmia critiche all'ex presidente Barack Obama: "La sua politica estera è stato un disastro".Insomma un bel fritto misto dal giallo finale: "La politica internazionale ha bisogno di uomini di Stato forti" come Trump e Putin avrebbe detto. Oppure no? Smentito anche quello, e il contrario di quello.  


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...