Processo Calciopoli, quella prescrizione per Moggi e Giraudo

24 marzo 2015, intelligo

Processo Calciopoli, quella prescrizione per Moggi e Giraudo
L'associazione a delinquere gestita da Moggi e Giraudo ci fu, ma ormai è passato troppo tempo per punire i responsabili. 

In soldoni è questa la parola finale pronunciata sullo scandalo Calciopoli che nel 2006 sconvolse la Serie A, mostrando l'esistenza di un gruppo di potere volto a sovvertire i risultati del campo.

La Cassazione ha confermato le condanne di Moggi e Giraudo, ma i reati sono ormai tutti estinti per prescrizione. 

Moggi è stato tuttavia assolto da alcuni episodi di frode sportiva. Per gli imputati che avevano rinunciato alla prescrizione, - gli ex arbitri Massimo De Santis, Paolo Bertini e Antonio Dattilo - i supremi giudici hanno confermato la condanna ad un anno (pena sospesa) per il primo, e hanno assolto gli altri due.

 Ironico il commento di Moggi: “Abbiamo scherzato per nove anni e questa è una cosa spiacevole, perché questo processo abnorme si è risolto in nulla: solo tante spese. In nove anni si è appurato che il campionato è stato regolare, i sorteggi regolari e non ci sono state conversazioni sulle designazioni”.


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...