Bambina al Papa: "Aiuta gli immigrati clandestini in Usa"

24 settembre 2015, intelligo
Bambina al Papa: 'Aiuta gli immigrati clandestini in Usa'
Migliaia di agenti schierati, da giorni, per garantire la sicurezza del Papa
. A eludere l'imponente servizio d'ordine è stata una bimba di cinque anni che ha recapitato una lettera direttamente nelle mani del Papa. Si chiama Sophie Cruz di Los Angeles, figlia di immigrati, ha superato le transenne e attirato l'attenzione del Papa che ha chiesto agli uomini della sicurezza di portarla a un passo dalla papamobile durante la parata al National Mall di Washington.

Bambina al Papa: 'Aiuta gli immigrati clandestini in Usa'
Bergoglio, come da abitudine, poi non si è fatto pregare e l'ha subito presa in braccio ricevendo dalle sue mani una lettera con un messaggio contro il razzismo:
"Io e i miei amici ci vogliamo bene, senza porre importanza al colore della nostra pelle" e una richiesta per il Papa: parlare con il presidente Barack Obama per chiedergli di aiutare i suoi genitori, che sono immigrati irregolari negli Stati Uniti.

“Credo di avere il diritto di vivere con i miei genitori, ho il diritto di essere felice - ha spiegato Sophie ai media - Il mio papà lavora molto in una fabbrica. Tutti gli immigrati come il mio papà hanno bisogno di questo Paese. Meritano di vivere con dignità e nel rispetto. Meritano una riforma dell’immigrazione”.




autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...