Le reazioni degli utenti si chiamano Reactions: così Facebook estende il "Mi piace"

25 febbraio 2016 ore 12:29, Americo Mascarucci
Quante volte sarà capitato di leggere un post di Facebook o di vedere un video e magari desiderare di esprimere un giudizio sul contenuto andando oltre il semplice "Mi Piace"?
Facebook ha ufficialmente introdotto l'estensione delle reazioni nel pulsante Mi Piace, si chiama Reactions.
Sarà quindi possibile adesso per gli utenti esprimere anche lo stato d'animo che ha provato riguardo al contenuto che ha letto, che ha visto o che ha ascoltato e di cui ha espresso la preferenza attraverso il like. 
Mark Zuckerberg già lo scorso anno aveva chiesto al suo team di lavorare su qualcosa che potesse andare a completare il "mi piace", che per alcuni post risultava poco appropriato.
Le nuove emoji - Love, Haha, Wow, Sigh e Grr - compariranno se si tiene premuto il tasto 'Mi piace' da mobile o ci si passa sopra con il puntatore del mouse da computer, e saranno animate. Facebook terrà il conto di quante e quali reazioni si totalizzeranno con i post. 
In questo modo il social network ha distillato le reazioni che prevede gli utenti possano esprimere rispetto ai post dei propri contatti, senza costringerli ad apprezzare con un pollice alzato dei contenuti non graditi. 
Le nuove reazioni sono già disponibili per il Pc e per le applicazioni ufficiali per smartphone e tablet. Per le sei nuove reazioni di Facebook, basta cliccare sul tasto di "Mi Piace" o passarci sopra col cursore.
Stessa operazione va fatta per le app su smartphone e tablet. La novità sarà confermata da un messaggio. Da quel momento in poi potete esternare le vostre emozioni con le faccine che più vi aggradano. 
Queste nuove emoticon rappresentano: amore, felicità, shock, risata, rabbia e tristezza.

Le reazioni degli utenti si chiamano Reactions: così Facebook estende il 'Mi piace'
Lo staff di Facebook ha dichiarato: "Stiamo cominciando a testare le reazioni, un'estensione del pulsante Mi piace che dà alle persone più modi per condividere la loro reazione ad un post in un modo semplice e veloce. Siamo entusiasti di iniziare questa prova e capiamo che questo è un grande cambiamento. Con Reactions Facebook intende mostrare le storie che contano di più nella News Feed".
Facebook così preferisce non creare conflittualità, e infatti le faccine che ora è possibile cliccare esprimono tutte empatia, non ce n'è una che possa esprimere disapprovazione. Non è vero superamento del tasto “like”, diciamo che è più un suo perfezionamento, l'aggiunta di maggiori sfumature al pure apprezzamento per un post, uno status o una condivisione. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...