Pellegrini-Magnini: l'amore continua in piscina e fuori, ma "lui non vuole fare un cavolo!"

25 gennaio 2016 ore 12:31, Americo Mascarucci
Federica Pellegrini e il compagno Filippo Magnini sono stati ospiti del programma "Che fuori tempo che fa?" condotto da Fabio Fazio su Raitre.
I due si trovano nella curiosa situazione di essere competitori nello sport ma uniti dall'amore nella vita. 
Entrambi si preparano ad affrontare le temutissime olimpiadi di Rio de Janeiro in programma dal 5 al 21 agosto. 
Per Magnini primo atleta italiano ad aver vinto il titolo mondiale nei 100 metri stile libero vantando un palmares con 50 medaglie internazionali, tra cui 4 ori Mondiali e 17 Europei, tra piscina olimpionica e gare indoor si tratterà molto probabilmente dell'ultima gara cui parteciperà ufficialmente per poi appendere le scarpe al chiodo. 
Per lui quindi l'esigenza di una grande e soddisfacente uscita di scena ragione per cui si starebbe impegnando con tutte le sue forze proprio in previsione dell'appuntamento brasiliano. E la tensione è già alle stelle. 
Pellegrini-Magnini: l'amore continua in piscina e fuori, ma 'lui non vuole fare un cavolo!'
Invece Federica ancora non ha deciso cosa fare dopo le Olimpiadi. Però a Fabio Fazio che le ha chiesto se sia concreta la possibilità che possa portare il tricolore nella cerimonia di apertura dei Giochi di agosto ha risposto: "Dopo tanti anni di onorata carriera sarebbe la ciliegina sulla torta. Comunque non sono io a decidere".
Anche lei ha ammesso di sentirsi sotto tensione per l'appuntamento olimpico: "Ogni giorno l'ansia cresce ma stiamo lavorando duro per presentarci al massimo, con molto lavoro in piscina e in palestra". 

L'allenamento inevitabilmente compromette anche la vita privata della coppia come entrambi si trovano a dover ammettere: "C'è poco tempo per il resto. La sera usciamo di rado - ha affermato Magnini - preferiamo stare tranquilli perché la fatica si sente". 
Tuttavia la Pellegrini non manca di esprimere giudizi circa il suo compagno con particolare riferimento alla vita domestica. "Lui è come tutti gli uomini, non vuole fare un cavolo!". Ma del resto Magnini è un calciatore mancato come lui stesso ha ammesso:  "La prima partita per cui sono stato convocato è stata sospesa per campo allegato - ricorda Magnini  - e allora ho capito che dovevo fare nuoto". 
Poi il campione ha rivelato come abbia deciso di continuare l'attività agonistica proprio grazie a Federica. Se non avesse infatti conosciuto lei, forse quelle scarpe al chiodo le avrebbe attaccate nel 2012. Invece proprio la compagna gli ha trasmesso la forza e la volontà di continuare per dare soddisfazione all'Italia e al nuoto di casa nostra. 
E dopo le olimpiadi quali progetti per la coppia? Questa pare dover essere un'altra storia. Se ne riparlerà forse soltanto a settembre.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...