Bufera sulle visualizzazioni Youtube a "bot" di clic falsi

25 settembre 2015, Luca Lippi
Bufera sulle visualizzazioni Youtube a 'bot' di clic falsi
Secondo il Financial Times c’è un problema sul conteggio delle visualizzazioni della pubblicità generata all'interno del portale video sharing YouTube. In sostanza, i ricercatori che stanno occupandosi della questione hanno scoperto che il colosso di Mountain View fa pagare agli inserzionisti anche le visualizzazioni della pubblicità generata su YouTube da robot.

Google conteggia come spettatori anche numerosi "bot", i bot sono programmi automatici che spesso vengono utilizzati per aumentare le visualizzazioni di una determinata pagina web.

E’ naturale il danno generato nei confronti degli inserzionisti che investono per far visualizzare una determinata campagna pubblicitaria all'interno del circuito di Google. I ricercatori dichiarano: “Utilizzando i nostri strumenti, valutiamo le prestazioni dei sistemi di rilevazione di visualizzazioni di cinque tra i maggiori portali di video online. I nostri risultati rivelano che sistema di rilevamento di YouTube è significativamente migliore rispetto a tutti gli altri. Dei 5 portali che abbiamo testato (YouTube, Dailymotion, Vimeo, MyVideo.de e TV UOL), YouTube è l’unico portale ad avere un sistema di identificazione di visualizzazioni fasulle significativamente efficiente. Tutti gli altri portali non scontano le visualizzazioni generate neppure dalle più semplici configurazioni per generare questo tipo di visualizzazioni fasulle".

Come avrebbero fatto i ricercatori ad individuare il trucco? Hanno portato i bot a visualizzare due video caricati su YouTube per 150 volte ed hanno acquistato pubblicità sulla piattaforma per monitorare il conteggio delle views. Il sistema di conteggio di YouTube ha classificato solo 25 visualizzazioni reali mentre il servizio di inserzioni AdWords ha fatte pagare agli inserzionisti 91 views.

I tecnici sono già al lavoro, hanno preso in seria considerazione la questione e incontreranno i ricercatori per poter potenziare maggiormente i sistemi di filtro di AdWords.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...